La forza: definizione e caratteristiche

Appunto inviato da alice7becks
/5

La forza muscolare in educazione fisica: definizione e caratteristiche (2 pagine formato doc)

FORZA: DEFINIZIONE

Per forza s’intende la capacità dell’individuo di vincere o di contrapporsi a un carico esterno con un impegno muscolare.


E’ una capacità determinante per la prestazione in quasi tutti gli sport.
Tre sono le modalità di espressione della forza:
FORZA MASSIMALE è la capacità del muscolo di esprimere la massima tensione possibile; essa è l’espressione di forza che permette di definire un’atleta “forte”.
Questa tensione si può realizzare:
•    Spostando un carico (azione muscolare concentrica)
•    Tentando di spostare un carico invincibile ( azione muscolare isometrica)
•    Frenando lo spostamento di un carico molto elevato (azione muscolare eccentrica)

La forza muscolare: tesina di educazione fisica

 

TIPI DI FORZE FISICHE

FORZA VELOCE: è la capacità di esprimere elevate tensioni muscolari nel minor tempo possibile, infatti sarebbe più corretto chiamare questa forza esplosiva.
 È l’espressione di forza che ci permette di definire un atleta “potente”.
La forza veloce è indispensabile nelle cosiddette attività di potenza, in cui sono richieste doti di accelerazione ( sprint, lanci), di elevazione ( salti, volteggi) e in tutti quei movimenti in cui l’efficacia è direttamente influenzata dalla velocità d’esecuzione del gesto tecnico (battuta nel tennis, schiacciata nella pallavolo, affondo nella scherma).

Forza, fisica: formula e tipi di forze

 

FORZA FISICA UMANA

FORZA RESISTENTE: è la capacità di esprimere elevate tensioni per un tempo relativamente lungo.     È la capacità di un gruppo muscolare o dell’intero organismo di opporsi all’insorgere della fatica nelle azioni in cui è richiesto un impegno muscolare prolungato e ripetuto ( nello sprint finale di un ciclista o nello sforzo dell’azione di pagaiata nella canoa).
Gli esercizi possono essere svolti:
•    A CARICO NATURALE: quando si utilizza semplicemente il peso del proprio corpo come resistenza da vincere
•    CON SOVRACCARICHI: quando si aggiunge al proprio peso corporeo un carico aggiuntivo per aumentare lo sforzo della contrazione muscolare.
Manubri, bilancieri, elastici, estensori a molla sono i mezzi più utilizzati.

Sistema muscolare: tesina di educazione fisica

 

LA FORZA MUSCOLARE

I REGIMI DI CONCENTRAZIONE.
•    REGIME CONCENTRICO: rappresenta l’allenamento più tradizionale della forza, quello più usato per aumentare la massa muscolare. Durante la contrazione i muscoli si avvicinano, determinando lo spostamento di parti del corpo umano.
Come ad esempio nel sollevamento dei pesi.
•    REGIME ECCENTRICO: consiste nel cedere lentamente, frenando la discesa di un sovraccarico molto elevato.

I giovani possono utilizzare semplicemente il peso del loro corpo mentre l’utilizzo di sovraccarichi elevati va riservato ad atleti esperti.
Ad esempio il piegamento lento su una gamba e si ritorna alla stazione eretta utilizzando entrambi gli arti.
•    REGIME ISOMETRICO: consiste nello sviluppo di un’elevata tensione muscolare, mantenendo il corpo o una sua parte in una determinata posizione
Ad esempio assunta una posizione con i gomiti piegati a 90°su una panca occorre mantenerla fino all’affaticamento.