L'educazione fisica dall'antichità ai nostri giorni

Appunto inviato da superstar170
/5

Programma di educazione fisica per le superiori: breve storia, motricità, auxologia, prerequisiti funzionali e capacità condizionali, educazione al mantenimento della salute, espressità corporea sport e natura, gli sport delle olimpiadi, infortuni e pronto soccorso (25 pagine formato doc)

Già nelle civiltà preelleniche si è potuto rilevare l’uso di esercizi fisici,anche se finalizzati ad obiettivi diversi, ma è l’Antica Grecia il primo vero luogo cui fare riferimento nella ricerca del valore dato alla ginnastica, intesa quale mezzo riconosciuto per la formazione della persona umana nella sua globalità.
Le due città greche, Sparta e Atene, furono i centri principali che curarono l’educazione basandola su tre discipline: ginnastica, musica e grammatica. La Ginnastica, perché partecipava all’educazione del corpo fornendogli salute e robustezza nonché grazia ed eleganza,espressione dello spirito. La Musica, espressione dell’animo, perché era inconcepibile senza l’educazione fisica in quanto complementare per fortificare il carattere e lo spirito.
La Grammatica, perché era volta all’educazione intellettuale. A Sparta, seguendo la pedagogia di Socrate prima e di Platone poi, l’educazione dei giovani era demandata allo Stato - da accrescere e proteggere - e si fondava sulla pratica della ginnastica quale fonte per la salute, la forza, l’abitudine alle difficoltà.