Paramorfismi della colonna vertebrale: riassunto

Appunto inviato da vomitmyheart
/5

Breve riassunto esplicativo sui paramorfismi della colonna vertebrale e appunti sul doping nello sport (2 pagine formato doc)

PARAMORFISMI DELLA COLONNA VERTEBRALE: RIASSUNTO

Che cosa sono i paramorfismi della colonna vertebrale?
Per paramorfismi si intendono sostanzialmente quelle deviazioni dell'asse della colonna sul piano frontale e sagittale, che non sono causate da patologie "primarie" della colonna stessa.
In pratica, si tratta di curve del rachide il più delle volte causate da atteggiamenti posturali erronei, slivellamenti del bacino, squilibri muscolari.

dismetrie degli arti inferiori. In questi casi la colonna vertebrale è di fatto sana e le terapie poggiano sul una ginnastica di ricondizionamento posturale, oppure su interventi specifici finalizzati a risolvere determinati problemi (ad esempio, dei plantari che riequilibrino eventuali differenze di lunghezza degli arti inferiori).
I dismorfismi sono viceversa delle patologie vere e proprie della colonna vertebrale, caratterizzate da curve che non si correggono con i semplici interventi di cui sopra.

La colonna vertebrale: patologie e disturbi

PARAMORFISMI RIASSUNTO

Le vertebre si deformano e ruotano sul loro asse, determinando vere e proprie deformazioni della gabbia toracica, denominate gibbi.
Il dismorfismo di gran lunga più frequente, cioè la scoliosi, si manifesta generalmente in epoca puberale ed evolve in modo del tutto svincolato da fattori esterni, sia in senso positivo che negativo.
Non c'è ginnastica che possa curare una scoliosi, insomma, così come la pratica dello sport è quasi del tutto ininfluente sulla progressione della malattia.
Psicologia e patologia del movimento.
Psicologia
Nello sport, così come nella vita, si trascurano in gran parte gli aspetti mentali ed emotivi che potrebbero contribuire non solo alla buona riuscita della performance, ma anche al benessere dell’uomo-atleta.
Se si esamina “l’ambiente” sportivo, infatti, si riscontrano ancora, in linea di massima, realtà abbastanza carenti di attenzione verso il benessere psicofisico dell’atleta.

Malattie della colonna vertebrale: scoliosi, cifosi e lordosi

PARAMORFISMO COME SI CURA

Si incomincia a fare sport per divertimento e ben presto, si pone tutta l’attenzione al risultato.
 Allenare il corpo umano è indispensabile, avere una buona tecnica di gioco è altrettanto indispensabile, avere una buona strategia è estremamente importante, ma più importante di tutto è disporre di un buon allenamento mentale, poiché gli errori quasi mai sono di natura tecnica, quasi sempre invece derivano dall’interferenza dei pensieri  e delle emozioni.
Scopo dell’allenamento mentale è quello di aiutare a scoprire come l’unità psicofisica mente-corpo possa determinare il livello della propria prestazione tenendo presente comunque che la preparazione psicologica non è un rito magico, la bacchetta magica per diventare campioni: essa permette la realizzazione delle potenzialità dell’atleta nel loro complesso, ottenibili pertanto con un costante impegno dell’allenamento fisico accompagnato da una personalità equilibrata.
.“La Psicologia nelle arti marziali” La formazione marziale è un cammino lungo e costante, che in un’altalena di improvvise accelerazioni e altrettanto rapidi rallentamenti, può durare anche tutta una vita. Le arti marziali insegnano a coordinare i gesti tra loro, a dare un significato alle proprie azioni: ogni gesto viene eseguito in un dato momento, in armonia col successivo, attraverso una danza coordinata perfettamente con la danza dell’altro.