Pubertà e Marcella: analisi delle opere

Appunto inviato da serverdream
/5

Pubertà di Munch e Marcella di Kirchner: analisi delle opere appartenenti al movimento dell'Espressionismo (2 pagine formato doc)

LA PUBERTA' MUNCH: ANALISI

Analisi dell'opera. L’autore dell’opera è Edvard Munch e si intitola Pubertà.
Si tratta di un olio su tela, 151,5x110 cm.

Per realizzare quest’opera il pittore ha usato delle pennellate morbide ma decise. I colori sono colori ad olio. L’opera è stata realizzata nel 1894 . ora si trova a Oslo al Nasjonalgalleriet.
I colori utilizzati per la realizzazione dell’opera sono bui e cupi, tutti toni nati dal marrone, bianco e nero. Le luci e le ombre sono poco marcate, a parte l’ombra rappresentata dietro alla fanciulla ma che fa da “personaggio” nell’opera.
Non vi è il minimo accenno di prospettiva. Vi è un certo equilibrio nel quadro perché la ragazza è centrale rispetto a ciò che è rappresentato ma è tutto statico. Per quanto riguarda le linee di forza sono essenzialmente due. L’opera rappresenta una ragazza nuda, seduta sul letto che compre la sua intimità con le braccia. Dietro di lei vi è rappresentata un ombra.
L’opera appartiene al periodo Espressionista caratterizzato dal modo in cui gli artisti immortalavano le proprie emozioni e stati d’animo nelle loro opere.

Edvard Munch: vita e analisi della Pubertà

MARCELLA KIRCHNER: ANALISI

Analisi dell'opera. L’autore è Ernst Kirchner e il dipinto si intitola Marcella. L’opera è un olio su tela, le dimensioni sono 71,5x61cm. Fu realizzata nel 1910 e ora si trova a Stoccolma nel Moderna Museet. La tecnica è quella dei colori ad olio su tela.
I colori usati per realizzarlo variano dai toni dell’arancione. Del viola e del verde acido. Non vi sono né luci né ombre. Le linee di contorno non sono perfettamente definite. Non vi è l’utilizzo della prospettiva. Gli elementi dell’immagine sono ben distribuiti e fusi tra loro: la ragazza, il piano sulla quale è seduta e quella specie d paravento alla sua destra. Le linee di forza del dipinto sono essenzialmente verticali ed alcune oblique. Il dipinto rappresenta una ragazzina nella stessa posizione di quella rappresentata da Munch, con le braccia posizionate allo stesso modo. Ma questa è truccata e comunica all’osservatore un sentimento aggressivo e un po’ titubante. L’opera appartiene al periodo Espressionista.

L'Urlo di Munch: analisi e significato