Contatore up/down

Appunto inviato da fabri1
/5

Lo scopo di questa esperienza è quella di progettare un contatore UP/DOWN, capace cioè di contare sia in avanti che indietro.(formato word pg 4) (0 pagine formato doc)

LABORATORIO DI LABORATORIO DI TECNOLOGIA DISEGNO E PROGETTAZIONE ALUNNI: Bettaccini Fabrizio DATA: 12/03/1999 Perego Riccardo CLASSE: 3^ AK TITOLO: “CONTATORE UP/DOWN A DUE CIFRE” VALUTAZIONE: Lo scopo di questa esperienza è stata quella di progettare un contatore UP/DOWN, capace cioè di contare sia in avanti che indietro.
Per fare ciò prima di tutto abbiamo scelto gli integrati da utilizzare per la rea­lizzazione del progetto. Dopo varie considerazioni siamo giunti alla scelta dei seguenti: 74190 - E' un contatore sincrono UP/DOWN decimale ed ha la possibilità di caricamento parallelo asincrono. Si tratta quindi di contatori somma/sottrazione, infatti il fatto di potere predisporre il valore numerico di inizio conteggio permette, nel caso di conteggio up, di ottenere un valore pari alla somma del valore predisposto e gli impulsi di CK.
Si noti la presenza di un blocco superiore di controllo che agisce su tutti gli altri quattro blocchi [1], [2], [4] e [8] (il numero indica il peso del bit in uscita). La sigla qualificatrice CTRDV10 indica che si tratta di contatore-divisore modulo 10. I terminali di ingresso A, B, C e D dispongono di latch (5D) controllati dall'ingresso attivo basso LOAD, che infatti condiziona (C5) tutte le linee di ingressi contrassagnate dal numero 5 (ovvero A, B, C e D). L'ingresso D/U permette di selezionare il modo di funzionamento in avanti(M3) e all'indietro(M2). Il terminale di enable del conteggio CTEN condiziona con una relazione di AND (G1) le funzioni dei terminali contrassegnati con 1 (il clock CLD e l'uscita RCO). Il clock CLK è attivo sul livello basso con uscita ritardata a fine impulso, ai fini pratici spesso l'ingresso di clock è indicato come attivo sul fronte di salita. Il clock può provocare sia il decremento che l'incremento del conteggio, in relazione alla scelta del modo 2 o 3 (2 -/3+). L'uscita MAX/MIN va alta quando il contatore si porta al termine della sequenza completata del conteggio (CT = O nel modo 2 e CT = 9 o 15 nel modo 3). Questa uscita è in relazione di terminazione (Z6) con l'uscita RCO, che a sua volta è in relazione AND con CLK (G4) e CTEN (G1). Tutto questo vuole dire che al termine del conteggio in uscita MAX/MIN si ha un impulso alto di durata pari a un periodo di clock mentre RCO, se in contatore è abilitato e sempre a termine conteggio, durante il semiperiodo basso del clock rimane anch'esso basso. L'ingresso LOAD è di tipo asincrono infatti non esiste nessuna relazione che lo lega al clock. 7485 - Questo integrato è un comparatore capace di confrontare due parole a quattro bit applicate agli ingressi A0 - A1 - A2 - A3 e B0 - B1 - B2 - B3 questo IC presenta tre uscite ( A=B, A>B e A