Trigger di Schmitt

Appunto inviato da
/5

Esperienza di laboratorio che verifica il funzionamento di un circuito simile al comparatore che genera onde quadre. (1 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

Relazione d'Elettronica Relazione d'Elettronica Trigger di Schmitt Descrizione del problema: verificare il funzionamento del comparatore con isteresi.
Schema Elettrico: Materiale: 1 resistenza da 10 K?, ? resistenza da 47 K?, ? resistenza da 470 K?, ? amplificatore operazonale ?A741. Strumenti: 1 oscilloscopio, 1 generatore di frequenza. Cenno Teorico: il trigger di Schmitt è un circuito molto simile al comparatore ma, mentre il comparatore ha un'unica tensione di soglia, il trigger ne ha due. L'uscita del circuito passa dalla tensione di saturazione negativa a quella positiva se il livello del segnale d'ingresso diviene inferiore al livello di soglia inferiore mentre compie il passaggio inverso se il livello del segnale d'ingresso supera il livello di soglia superiore. Procedimento: abbiamo collegato il circuito utilizzando una resistenza da 10 K? (Ri? all'ingresso invertente (piedino 2 dell'amplificatore invertente utilizzato, in questo caso il ?A741).
Al piedino non invertente (il 3) viene collegato a massa con una resistenza da 47 K? e la retroazione tra l'uscita (piedino 6) e l'ingresso invertente avviene tramite una resistenza da 470 K?. L'alimentazione dell'amplificatore è duale: al piedino 7 viene fornita una tensione di 15 V, mentre al piedino 4 viene fornita una tensione di -15 V con una corrente di 30 mA. Il 2° canale dell'oscilloscopio è collegato direttamente all'ingresso (al generatore di frequenza) mentre il 1° canale è collegato all'uscita dell'amplificatore (piedino 6). Abbiamo rilevato innanzitutto la tensione di soglia +-Vsat sia per quanto riguarda le misure nel tempo che per quanto riguarda la transconduttanza. Il segnale d'ingresso può essere sia sinusoidale che triangolare. L'influenza dello slew-rate dell'operazionale sulla tensione d'isteresi è data dalle formule utilizzate per ottenere +-Vt (dove queste due sono le soglie di scatto positiva e negativa) e Vh (somma algebrica delle due soglie). Vts = (RrVoh+RfVr)/RfRr = +1,1 Vti = (RrVol+RfVr)/RfRr = -1,1 Vh = ((Voh-Vol)Rr)/Rf+Rr = 0 Dove Voh è la tensione di uscita alta mentre Vol è la tensione di uscita bassa. Le misure sono state eseguite con un segnale d'ingresso avente una frequenza di 100 Hz ed un'ampiezza di 6 V ed in seguito con segnali di 2 KHz e 1 Hz Conclusioni: abbiamo riscontrato che all'aumentare della frequenza aumenta il valore di Vt e che il segnale d'uscita è invertito rispetto a quello d'ingresso.