Una lite tra gli dei

Appunto inviato da r0ss
/5

Brano che racconta uno scontro tra Zeus e Era (1 pagine formato doc)

Teti disse così e Zeus non le rispose; la ninfa si gettò ai piedi del dio e ripeté la supplica: “Dammi un segno veritiero oppure rifiuta – non devi aver paura- affinché sappia quanto sono la disprezzata tra tutte le dee”.
Allora le disse seccato Zeus: “Ah! Che situazione terribile! Con queste parole ingiuriose m’indurrai a litigio con era. Senza motivo ella lotta sempre con me, sostenendo che aiuto i troiani in battaglia. Ma ora allontanati, così che Era non se ne accorga: esaudirò la tua preghiera. Ecco: farò con il capo il cenno da parte mia che per gli immortali è il massimo segno; quello che io ho promesso non lo disdico, non può ingannare, non resta incompiuto”. Disse così e con le nere sopracciglia Zeus accennò, le chiome divine del re si scompigliarono: scosse tutto l’Olimpo.
I due si lasciarono: ed ella si tuffò nel mare dall’olimpo, Zeus andò alla sua casa: tutti gli dei si alzarono; nessuno osò attendere che giungesse, ma tutti lo ricevettero in piedi. Il dio si sedette sul trono; ma era vide e comprese che Teti aveva tramato con lui.