Gli aspetti economici dei beni

Appunto inviato da mttpzz
/5

La dottrina riconosce sei aspetti economici distinti, tra i quali il perito deve scegliere (criterio di stima) quello che soddisfa la ragion pratica dell’incarico ricevuto. (5 pagine formato pdf)

Un aspetto economico di un bene è l'utilità che il bene fornisce (o richiede) ad un soggetto che con esso si pone in un certo rapporto economico.
In relazione ai possibili modi di manifestare o richiedere utilità, i beni hanno diversi aspetti
economici, ai quali corrispondono altrettanti stima valori di stima.
CRITERIO DI STIMA
La dottrina riconosce sei aspetti economici distinti, tra i quali il perito deve scegliere (criterio di stima) quello che soddisfa la ragion pratica dell’incarico ricevuto.
I valori che corrispondono a questi aspetti economici sono:
o Il valore di mercato
o Il valore di capitalizzazione dei redditi
o Il valore di costo di produzione e di riproduzione
o Il valore di trasformazione
o Il valore di surrogazione
o Il valore complementare IL VALORE DI MERCATO
Il valore di mercato è il più probabile prezzo che, a giudizio del perito, un bene spunterebbe, date le sue caratteristiche, sul mercato che gli compete.
Il valore di mercato è, fra tutti gli aspetti, quello che più direttamente dà la misura del contenuto economico del diritto di proprietà, ragion per cui soddisfa la ragion pratica della stima in un gran numero di casi:
Quando serve
1. quando il committente è il proprietario interessato alla cessione del bene sotto una qualsiasi forma contrattuale (vendita, permuta, costituzione di una rendita);
.