Filologia germanica, appunti

Appunto inviato da cloegiovani
/5

Appunti sulla filologia germanica: definizione e cosa studia, cultura germanica, religione, letteratura germanica, linguistica e storia delle grandi migrazioni (25 pagine formato doc)

FILOLOGIA GERMANICA COS'E'

Filologia Germanica.

Definizione della Disciplina. Filologia: amore per lo studio e la parola. Scienza che studia ed interpreta le testionianze sctitte di quelle civiltà che hanno avuto comuni origini nel mondo germanico antico .
La matrice germanica è tanto più evidente quanto più ci avviciniamo alle origini delle civiltà che ci interessano, e quindi cioè all'epoca medievale e più ancora alto medievale.
Lingue germaniche:
- gotico – IV-VI sec.dopo Cristo e unica rappresentante delle lingue germaniche orientali
- anglosassone – fine 7sec
- alto tedesco – metà 8sec
- basso franco – 9 sec
- antico frisone - 12sec
- ceppo nordico - nederlandese (olandese e fiammingo) + islandese +norvegese+svedese+ danese – 12-13sec
Insegnamento di carattere storico e in un certo senso interdisciplinare.
Ricorstruzione dell'originaria forma linguistica + lettura secondo i codici stilistici e culturali contemporanei.
L'interesse per le antichità germaniche nasce nel mondo moderno con l'Umanesimo e la Riforma.
Tacito cominciò a stimolare l'attenzione per le proprie origini
Olanda: grande centro di ricerche storiche e filologiche interenti non solo alle lingue classiche ed orientali ma anche germaniche.

Filologia germanica: cos'è e cosa studia

INTRODUZIONE ALLA FILOLOGIA GERMANICA, RIASSUNTO

Nasce la grammatica comparativa e l'enunciazione scientifica delle leggi di evoluzione fonetica, che giustificano storicamente l'originaria parentela delle lingue germaniche ed indeuropee.
Grimm scrisse la Deutsche Grammatik - prima esposizione scientifica dei fenomeni linguistici comuni a tutte le tradizioni germaniche.
Germanesimo: concetto di appartenenza di determinate lingue ad uno stesso gruppo, in base alla costatazione di elementi affini.
La letteratura nordica comincia a essere fissata per iscritto nel XII-XIII secolo ma conserva una tradizione orale precedente di almeno due secoli.


La scrittura runica nasce nell'area Danimarca-Norvegia-Germania settentrionale.
Non esiste un equivalente del LATINO per le lingue germaniche, così il germanico (ricostruito) serve come modello conoscitivo per sapere se un fenomeno si è conservato o si è evoluto. COMPARAZIONE LINGUISTICA (bisogna risalire alle forme più antiche)
Il germanico unitario non possiede alcuna documentazione contemporanea e resta essenzialmente un'ipotesi astratta, della quale è molto difficile definire la specifica connotazione storica.

FILOLOGIA GERMANICA, APPUNTI

Fonti Storiche
2gruppi etnici:
- CELTI – ovest
 -SCITI – est
Appaiono per la prima volta nel De bello Gallico di Cesare. Ma quanto può essere obiettivo?
Condizionato da dai suoi interessi politico-militari.
RENO veniva considerato come una rigida frontiera etnica e politica fra GALLI E GERMANI.
Luogo comune: considerazione dei fiumi come frontiere naturali
Plinio scrisse NATURALIS HISTORIA in cui si parla della formazione di ampie coalizioni militari e politiche, stimolate dalla comune necessità di contrastare l'egemonia romana. Nuove unità politiche con denominazioni precise:
- FRANCHI
- ALEMANNI
- GOTI – primo nome usato per indicare il 1popolo che attraversò il Reno
- VANDALI.