Filosofia del Diritto: appunti su Kelsen, Bobbio, Ross e Hart

Appunto inviato da aulusbaculus
/5

interpretazione del diritto, disposizione, concetto di validità, Norberto Bobbio, Giusnaturalismo e Giuspositivism, Hans Kelsen, Alf Ross e Herbert Hart. Appunti di filosofia del diritto per sostenere l'esame a Scienze motorie (3 pagine formato doc)

FILOSOFIA DEL DIRITTO: APPUNTI SU KELSEN, ROSE E HART

filosofia del diritto.

Diritto: insieme di attività sociali.
Applicazione del diritto: i professionisti del diritto (magistrati, avvocati, notai) devono capire come utilizzare o interpretare il diritto.
Uso del diritto: uso giornaliero del diritto da parte di tutti. Si utilizzano le norme nella quotidianità.
Il diritto, dunque, non vive solo nel momento patologico, cioè nel momento della violazione, della lesione della norma giuridica.
Interpretazione del diritto:
-    dottrinale: condotta dai giuristi per scopi scientifici che riguardano le questioni di senso;
-    operativa: condotta dai giudici nell’applicazione delle norme.
Il concetto di interpretazione è centrale nella filosofia del diritto:
-    perché ci consente di capire se il nostro è uno stato di diritto, analizzando la costituzione;
-    per il processo di costituzionalizzazione (a partire dal 1956, da quando si è avviato l’organo della Corte costituzionale, che decide se la legge è costituzionale o meno);
-    per la pratica sociale dell’uso del diritto.

Filosofia del diritto, appunti


FILOSOFIA DEL DIRITTO APPUNTI

Disposizione: enunciato di partenza, frammento di testo al quale ci approcciamo.

La disposizione è la norma giuridica che l’enunciato assume. Con l’interpretazione attribuiamo significato alla disposizione. Quando diamo significato alla disposizione otteniamo la norma.
Norma: disposizione + significato, che può essere implicito (come il principio di laicità) o esplicito.
Concetto di validità:
-    Validità di disposizioni: riguarda l’aspetto formale. Una disposizione è valida se prodotta conformemente alla fonte di grado superiore, se l’iter procedurale è stato rispettato;
-    Validità di norme: riguarda l’aspetto sostanziale. La norma, nel suo contenuto, rispetta i principi costituzionali.

Appunti di filosofia del diritto


ESAME FILOSOFIA DEL DIRITTO: NORBERTO BOBBIO

Norberto Bobbio: è il massimo esponente della filosofia del diritto. Si forma all’interno della filosofia idealistica (secondo cui tutto ciò che è reale è razionale), ma non la abbraccia, avvicinandosi piuttosto al neorazionalismo (la ragione è la fonte della conoscenza) e al neoempirismo (i sensi sono la fonte della conoscenza).
Studia il linguaggio. Secondo il modello illuminista, rifiuta il dogmatismo e analizza il sistema democratico e parlamentare. Secondo Bobbio la democrazia è necessari, perché bisogna che si sviluppi una forma di pensiero scevra da idee totalitarie. Bobbio aspira alla gestione laica della politica e critica le diverse ideologie del tempo, come il marxismo e il fascismo.

Filosofia del diritto, dispense


FILOSOFIA DEL DIRITTO KELSEN

Opere:
-    Quale socialismo?: critica il socialismo e, in particolare, l’idea della violenza come motore della storia;
-    Destra e sinistra: delinea i caratteri peculiari della destra (totalitarismo, disuguaglianza e conservatorismo) e della sinistra (sospinta da ideali, uguaglianza e trasformazione).
-    L’età dei diritti: individua i principi fondamentali di una democrazia concreta che garantisca la pace con una partecipazione collettiva e non coercitiva alle decisioni comunitarie.
In un’intervista Bobbio definì la democrazia come “metodo per prendere decisioni collettive”. Nella democrazia valgono due regole:
-    tutti possono partecipare alle decisioni direttamente o indirettamente;
-    tutti possono discutere e la decisione viene presa a maggioranza.