Galileo Galilei

Appunto inviato da
/5

Breve sintesi del pensiero di Galileo. (1 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

Galileo Galilei Galileo Galilei Sintesi del pensiero di Galileo Galileo sostiene il principio dell'indipendenza della scienza da agenti esterni, che sono rappresentati dall'autorità religiosa (la chiesa cattolica) e dall'autorità culturale (gli aristotelici).
Polemica contro la chiesa I teologi della controriforma sostenevano che le sacre scritture contenessero solo verità, anche riguardo a questioni che non fossero etiche e religiose, Galileo sostiene che la posizione dei teologi cattolici può solo ostacolare il progresso e screditare la chiesa agli occhi del popolo, con il rifiuto di abbandonare tesi vecchie e dimostratesi false. Galileo non è fautore della teoria della doppia verità, ma sostiene che Bibbia e scienza non possano contraddirsi a vicenda, in quanto una si occupa della fede e del destino dell'uomo, l'altra di spiegare la natura e le sue leggi.
Polemica contro gli aristotelici Galileo stima Aristotele e gli altri pensatori del mondo antico, ma sostiene la necessità di liberarsi dalla loro influenza, e attacca di conseguenza gli aristotelici, che invece di impegnarsi ad osservare i fenomeni si chiudono nel dogmatismo e si barricano dietro l'autorità di Aristotele. Distruzione del sistema aristotelico-tolemaico Le osservazioni compiute da Galileo con il cannocchiale e le leggi della dinamica da lui enunciate portano alla demolizione del sistema cosmologico di tipo aristotelico: Galileo è in grado di dimostrare che l'universo non è costituito da due regioni separate e che i pianeti (terra compresa) orbitano intorno al sole. Il metodo della scienza Galileo non teorizza filosoficamente li metodo scientifico, benché lo utilizzi nei suo studi, il suo metodo può comunque essere distinto in due fasi: fase analitica e fase sintetica. Durante la fase analitica si teorizza la formula matematica da cui dipende il fenomeno che si vuole studiare, nella fase sintetica si mette in pratica un esperimento che riproduca il fenomeno: se la teoria si dimostra esatta diventa legge, in caso contrario si teorizza una legge nuova e così via.