Hegel

Appunto inviato da
/5

Schema riassuntivo del pensiero del filosofo. ( 7 pag - formato word) (0 pagine formato doc)

Par HEGEL “gli scritti” Nel periodo giovanile Hegel scrive alcuni testi dove prevale l'interesse “religioso-politico”.
Quest'interesse si trasforma nella maturità in un interesse “storici-politico”. “il giovane Hegel” Rigenerazione etico-religiosa e rigenerazione politica. Per intendere la personalità di Hegel bisogna riprendere gli scritti giovanili che vanno dal 1793 al 1800. In questi scritti l'argomento dominante è quello teologico, ma è molto netta la connessione con la politica. Hegel studia, infatti, un tema molto connesso alla rivoluzione francese: il tema della rigenerazione morale e religiosa dell'uomo come fondamento della rigenerazione politica. Per lui era impossibile realizzare un'autentica rivoluzione politica se non basata su una rivoluzione del cuore (= rivoluzione culturale per noi moderni).
Per questo motivo nei temi giovanile è difficile riconoscere il tema politico da quello religioso, essi formano un'unità inscindibile. Hegel afferma che per far si che giungano tempi migliori occorre una nuova forma religiosa che s'incarni nella storia non attraverso leggi e precetti morali, ma attraverso la vita stessa degli uomini. Ciò avvera quando i cittadini impareranno a vivere la religione come comunanza dei cuori. Cristianesimo, ebraismo e mondo greco: perdita e nostalgia dello spirito di bellezza. A Berna tra il 1795 e il 1797, Hegel scrive alcuni testi criticando duramente le strutture della Chiesa Cristiana. In quanto per lui sarebbe sparito il senso profondo del “messaggio religioso” del Maestro. Le chiese hanno costruito una religione positiva attraverso criteri di verità oggettiva, con dogmi, leggi morali codificate e precetti del tutto esteriore; il sentimento religioso può essere vissuto solo soggettivamente, ma è stato sommerso dalle istituzioni. Il Dio di Hegel è solo un pensato, qualcosa di costruito con l'Intelletto. Dagli studi sulla Bibbia, Hegel deduce che la figura di Gesù è vicina al mondo greco, dal momento che i greci hanno vissuto il loro rapporto con la Natura in spirito di bellezza, in altre parole in sereno accordo con questa. Questo fatto e delineato dalle differenze di comportamento tra gli ebrei e i greci, infatti, i greci dopo la distruzione del genere umano, hanno cercato un nuovo patto di fiducia nei confronti della natura e della vita, al contrario di Noè che ha creato una scissione tra se e il tutto. Un'altra condanna fatta alla chiesa da Hegel riguarda il fatto che le chiese moderne vedono la figura di Dio come la vedevano gli ebrei, invece di riportarci il messaggio d'amore, occorre perciò una nuova religione, un nuovo messaggio d'amore. “i capisaldi del sistema” Le tesi di fondo del suo idealismo: Finito e infinito: Hegel intende affermare che la realtà non è un insieme di sostanze autonome, ma un organismo unitario di cui tutto ciò che esiste è parte o manifestazione. Tale organismo coincide con l'Assoluto e con l'Infinito, men