Karl Marx

Appunto inviato da veramentebravo
/5

Appunto schematico sul pensiero filosofico, politico ed economico di Karl Marx. (file.doc, 8 pag) (0 pagine formato doc)

Karl Marx Karl Marx Nasce nel 1818 da famiglia ebrea che si converte al protestantesimo per opportunismo.
La sua famiglia era AGNOSTICA. Fu educato con educazione di stampo razionale e liberale. Studia giurisprudenza e abbandona e passa a filosofia. Non diventa professore universitario per le sue idee politiche. Inizialmente la sua carriera giornalistica fu dura infatti viene allontanato dalla sua nazione e si rifugia in Francia. A Parigi scrive su una rivista che si chiama: “ANNALI FRANCO-TEDESCHI”. A Parigi incontra un amico caro Engels. Inizia una collaborazione con Engels. Va a Bruxelles e scrive molte opere.
Nel 1847 va a Londra dove si riunisce il primo congresso dei comunisti. Viene dato l' incarico di scrivere il primo documento e nel 1848 nasce: “IL MANIFESTO DEL PARTITO COMUNISTA”. Dopo altre peregrinazioni Marx giunge a Londra e lavora al British Museum. Nel 1866 inizia la stesura de “IL CAPITALE”. Riesce a scrivere il primo volume e il secondo e il terzo sarà scritto da Engels. CARATTERISTICHE DEL MARXISMO: Marx parte dall' analisi della società esistente e vuole analizzare la società, gli altri hanno avuto il torto di studiare la società in compartimenti. Marx vuole analizzare la società, propone il SOCIALISMO SCIENTIFICO. Vuole scoprire le leggi di sviluppo del capitalismo e quindi può anche risolvere i suoi mali. Vuole unire la teoria con la prassi, perché non basta uno studio astratto della società ma va trasformata in modo rivoluzionario. La filosofia deve portare la verità nel mondo. Ovviamente però il Marxismo nasce con varie influenze: -Hegel -Feuerbach -Economisti -Socialisti CRITICA: -Hegel : L' influenza si nota in vari momenti, infatti si vedono molti elementi di continuità tra Hegel e Marx e altri elementi di rottura. 1)Lo troviamo nell' opera: “Critica della Filosofia Hegeliana nel diritto pubblico”. Opera sconosciuta per molti anni. Critica il metodo Hegeliano e lo colpisce al cuore dicendo che Hegel ha usato lo stratagemma nel portare le realtà concreta a delle manifestazione dello spirito. Anche lo STATO deriva dallo spirito per cui tutto ciò che deriva dallo stato ha una sua necessità e mistifica la realtà e una accettazione di ciò che avviene, e bisogna capovolgere la visione della realtà. Per spiegare questa opera: “LA SACRA FAMIGLIA” fa un esempio: Raffronta la visione degli idealisti e dei realisti. Il filosofo idealista ritiene dalla natura che prima esiste l' universale e da qui il particolare. Il realista dice che prima esiste il particolare poi l' universale. IDEALISMO= Da astratto a concreto REALISMO= Da concreto ad astratto. Marx critica la POLITICA, perché se lo stato deriva dallo spirito e lo spirito è l' elemento fondamentale. POLITICA GIUSTIFICAZIONISTA: è chiaro che sotto l' aspetto politico bisogna considerare che la realtà è fatta dagli uomini e questi sono dialetticamente in opposizione. DIALETTICA: Per Marx è portata alla vita terrena, pe