Hegel.

Appunto inviato da pivot
/5

Schema del pensiero idealistico di Hegel: dialettica, filosofia e fenomenologia dello spirito, morale, etica, logica. (2 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

DIALETTICA IDEALISTICA: fa capo ad una HEGEL DIALETTICA IDEALISTICA: TESI: (io etico, estetico e filosofico) che è l'intuizione di essere, esistere che rivela una realtà parziale e insufficiente.
ANTITESI: (cioè il non-io, mondo, natura) grazie al quale l'io prende coscienza di se; è la tesi opposta altrettanto imperfetta se presa nel suo isolamento. SINTESI: dove io e non-io si unificano diventando io etico, estetico, filosofico. Così il concetto di essere non si comprende senza il suo opposto, non-essere, la tesi senza l'antitesi. Essere, non-essere e divenire consentono ad Hegel di fondare la realtà nella sua interezza. DIALETTICA HEGELIANA: “tutto ciò che è razionale è reale, tutto ciò che è reale è razionale”.
Vuole dimostrare l'assoluta realtà razionale del concreto è la Storia, che per lui è assoluto in quanto è sintesi. Per Hegel l'idea si realizza nel reale. Mentre per Platone l'idea trascende l'uomo, per Hegel è già dentro di lui. Mentre per Platone l'idea è superiore al pensiero stesso, per Hegel l'idea è pensiero. Ed è per questo che per lui logica e metafisica coincidono. Per H. la FILOSOFIA è pensiero logico, è scienza dell'assoluto, è insieme di logica e metafisica, è sintesi, unità di io e non-io, di spirito e natura, di finito e di infinito. Per H. si unifica tutto: nell'uomo c'è identificazione di pensiero e di essere, di uomo e Dio. Hegel esamina la vita interiore dell'uomo, la vita dello spirito. LA FILOSOFIA DELLO SPIRITO: Spirito soggettivo in cui lo spirito è soggetto è anima: principio cosmico unitario che si realizza in un corpo. coscienza: quando il soggetto prende coscienza di se. spirito: sintesi dei primi due in cui il soggetto si manifesta a tutti. Spirito oggettivo quando lo spirito vive la vita attraverso tre fasi: diritto: persona intesa come essere razionale libero, relazione tra gli uomini, sono le leggi esterne. moralità: quando lo spirito subordina la sua volontà e il fine dell'uomo è il bene. Il bene reale si ha quando coincide l'intenzione con il fare il bene, è la legge interiore per voler far del bene. eticità: sintesi delle prime due, quando l'individuo si attua nell'unità sociale: famiglia, società, stato, considera i loro bisogni. Spirito assoluto è sintesi dei due spiriti e si attua in tre momenti: arte: rivelazione soggettiva dell'assoluto,manifestazione visibile. religione: verità divina immanente all'uomo. filosofia: unione dei primi due, è tutto. MORALE ED ETICA: La filosofia può intendere per MORALE l'insieme dei principi che regolano il comportamento e l'ETICA la scienza che ha per oggetto il “giudizio di valore” per distinguere il bene e il male. Hegel intende per morale l'intenzione soggettiva (il singolo uomo che deve tendere al bene) e per etica la morale. NELLA LOGICA opera in cui Hegel analizza i tre momenti della STORIA: la LOGICA, la FILOSOFIA DELLA NATURA e LA FILOSOFIA DELLO SPIRITO. LA LOGICA: è la scienza dell'idea in se. H. formula uno schema teologico che si