Karl Marx: biografia, marxismo e Il Capitale

Appunto inviato da honeys92
/5

Karl Marx: biografia, opere, filosofia, caratteri generali del marxismo e spiegazione de Il Capitale (8 pagine formato doc)

KARL MARX: BIOGRAFIA

Karl Marx (1818-1883).

Karl Marx nasce nel 1818 a Treviri, in Renania (Prussia) da una famiglia ebrea ma non praticante. Laureato in filosofia, ancora molto giovane si dedica al giornalismo politico, ma le sue idee radicali gli procurano quasi subito un mucchio di problemi. Infatti la prima pubblicazione per cui lavora, la Gazzetta Renana, viene immediatamente chiusa, e Marx è costretto ad abbandonare la Germania e si reca a Parigi in Francia, dove incontra il grande amico della sua vita, Friedrich Engels, figlio di uno dei più ricchi industriali della Germania, e divenne il più caro amico e collaboratore di Karl Marx. Egli sostenne anche finanziariamente Marx e la sua famiglia nei momenti più difficili.

KARL MARX, OPERE

A Parigi Marx scrive “I manoscritti economico-filosofici del 44” (1844) opera però pubblicata solo molto tempo dopo la sua morte.

Viene espulso anche dalla Francia per le sue idee, e si sposta così in Belgio, dove appena arrivato viene arrestato per un breve periodo. In Belgio scrive nel 1845 “Le tesi su Feuerbach” e “L’ideologia tedesca”. Viene però espulso anche dal Belgio, e torna quindi in Germania. In Germania, nel 1848, scrive il famosissimo “Manifesto del partito comunista”, opera che però sarà pubblicata a Londra. Nel 1849 Marx viene espulso definitivamente dalla Germania. Torna quindi di nascosto a Parigi e prende la strada per Londra, in Inghilterra, la patria liberale che gli da ospitalità per tutto il resto della sua vita.

KARL MARX, IL CAPITALE

In Inghilterra, nel 1859, scrive “Per la critica dell’economia politica”. Nel 1864 Marx è tra i fondatori a Londra della Prima Internazionale, la prima associazione internazionale dei lavoratori. Nel 1867 Marx pubblica il primo libro della sua opera più voluminosa e difficile, il “Capitale”. Gli altri due libri saranno pubblicati postumi, dopo la sua morte che avviene in Inghilterra nel 1883.

Karl Marx: biografia e pensiero

KARL MARX, MARXISMO

Caratteri generali del marxismo
1)    Il marxismo non è né solo filosofia, né solo sociologia, né solo una dottrina economica, ma è tutte queste assieme: il marxismo vuole essere una analisi globale in tutti i suoi aspetti della società borghese e delle sue contraddizioni.
2)    Il carattere fondamentale del marxismo è l’unità di teoria e prassi, nel senso che la dottrina di Marx vuole essere una teoria capace di spiegare la società borghese con il fine esplicito di spronare gli uomini ad agire, ad impegnarsi politicamente per trasformare la società, per eliminare ogni forma di ingiustizia sociale, e dunque realizzare il comunismo.

KARL MARX, FILOSOFIA

In questo senso la filosofia di Marx è la filosofia della prassi, dell’azione: la teoria non vuole mai essere disgiunta dalla prassi, la teoria vuole essere un’esortazione alla prassi. Non a caso l’undicesima tesi su Feuerbach dice: “fino ad ora i filosofi si sono limitati ad interpretare il mondo. Ora è giunto il momento di trasformarlo”. In effetti Marx contesta l’equazione hegeliana secondo cui ciò che è reale è razionale: per Marx questo modo di pensare è follia. Ciò che è reale deve diventare razionale, grazie alla prassi, alla nostra azione. Non è vero che tutto va bene, ma tutto deve andare meglio grazie al nostro impegno (riprende le idee illuministe). Marx quindi non accetta neanche la filosofia di Schopenhauer.