Kant: spiegazione della sua filosofia

Appunto inviato da kingpaolo
/5

Analisi e spiegazione della filosofia di Kant. Riassunto completo su Immanuel Kant (9 pagine formato doc)

KANT: SPIEGAZIONE DELLA SUA FILOSOFIA

Kant.

Kant In lui confluiscono tre correnti filosofiche: Esigenza di concretezza dell'empirismo, Esigenze formali e sistematiche del razionalismo, Lo spirito critico dell'Illuminismo. Il compito della filosofia fino a Kant era stato quello di essere una metafisica dell'essere o dell'oggetto. Kant demolisce la presunzione metafisica del pensiero e colloca l'uomo al centro della conoscenza e dell'azione; in questo modo prepara l'avvento di una metafisica del soggetto o del Io (Idealismo). Se la filosofia non può illudersi di conoscere l'essere in sé, il bello, il bene assoluto, può chiarire però le ragioni di questa sua impotenza metafisica e cercare di indagare quali sono le condizioni trascendentali delle nostre attività conoscitive e pratiche che le rendano possibili e universalmente valide.
La filosofia di Kant si chiama “Criticismo” e rappresenta la maturità della ragione.

Il pensiero di Kant: riassunto


KANT FILOSOFIA RIASSUNTO: RAZIONALISMO ED EMPIRISMO

Kant ha portato la ragione “davanti al tribunale della ragione stessa per stabilirne le possibilità e i limiti”. Kant vede in questi termini la situazione generale del pensiero: la fisica si era venuta conoscendo come scienza rigorosa, ma la critica empiristica si era conclusa con lo scetticismo di Hume. La metafisica, come scienza razionale del trascendente era il campo delle trascendenze, anche se l'animo umano non può fare a meno di porsi queste domande. La moralità si era posta alle dipendenze della metafisica e, quindi, era minacciata anch'essa dallo scetticismo. Da qui scaturiscono i tre compiti che Kant assegna alla filosofia: dimostrare, contro lo scetticismo di Hume, la validità oggettiva del sapere scientifico; dimostrare che quelle stesse ragioni che convalidano il sapere nei limiti dell'esperienza, escludono la possibilità della metafisica come scienza, anche se ne confermano la legittimità come esigenza umana e disposizione dell'anima; attingere alla coscienza morale degli ideali per delineare un mondo trascendete che soddisfi l'esigenza metafisica. Razionalismo ed empirismo erano giunti a conclusioni inconciliabili.

Filosofia di Kant: riassunto


KANT RIASSUNTO COMPLETO: IL RAZIONALISMO

Il Razionalismo voleva accogliere gli elementi primi della conoscenza che identificava nelle idee innate che davano luogo a conoscenze universali e necessarie. Per Kant il Razionalismo ha costituito sistemi ideali coerenti che rappresentano mondi possibili, ma non è riuscito a dimostrare nulla dell'effettiva realtà di questi mondi; parte da presunte idee innate ma che esse abbiano valore oggettivo è un'affermazione dovuta ad un arbitrario dogmatismo. Quindi per Kant è giusta l'istanza empiristica, che parte dai dati dell'esperienza, ma si rifiuta di ammettere che l'esperienza si riduca ad un insieme di impressioni sensoriali soggettive, perché queste si presentano secondo lui in un contesto ordinato. Kant accoglie, dunque, l'esperienza come organo rivelatore della realtà, però la sottopone ad una critica per scoprire in essa una ragione che le dia una struttura universale e necessaria. Il contrasto tra Razionalismo e Empirismo.