Socrate e Platone in sintesi

Appunto inviato da valentinagreco
/5

Riassunti schematici riguardanti Socrate e Platone (4 pagine formato doc)

SOCRATE E PLATONE SINTESI

Socrate:
•    Ha vissuto una lunga vita ad Atene, nell'epoca di Pericle
•    è stato centro della vita di atene
•    gli sono stati attribuiti interessi politici, ma si interessava a questa materia solo filosoficamente
•    politica-->perseguimento di fini corrispondenti all'essenza stessa dell'umanità
•    l'amore eterosessuale era legato alla sopravvivenza; quello omosessuale molto diffuso
•    non scrive nulla, ma ne abbiamo testimonianze tramite altri filosofi
•    viene scambiato per un sofista, poichè inizia a predicare al loro arrivo; nei dibattiti pubblici ne rovina l'immagine
•    viene accusato a 74 anni da 2 ex allievi di 2 crimini:corruzione morale di giovani, impietà (negazione esistenza dèi)
•    viene portato in carcere, ma nn accetta alcuna via di fuga
•    ha molti seguaci, quindi diventa 1 potenza
•    Platone nn avrebbe mai fatto il filosofo se nn lo avesse incontrato.

Socrate, Platone e Aristotele a confronto

SOCRATE PENSIERO

PENSIERO SOCRATICO:
•    la filosofia è la conoscenza di se stessi, della propria anima
•    è 1 parmenideo: universo immutabile, immobile, logico (armonioso) e innesso
•    totalità: essere, ma su un piano antropologico vuol dire che ogni essere umano ha una specificità nel creato e tutti gli uomini sono collegati insieme.

lo scopo della filo è stare bene con gli altri-->essere noi stessi x stare bene con gli altri,interagire in modo che anche gli altri possano esprimere loro stessi.
vivere=esercitare pensiero.
•    il dialogo è la realizzazione dell'armonia.
•    filosofia: esistenziale e sociale, che migliora la società
•    "conosci te stesso": motivo x cui vale la pena vivere, metodo, socialità-->dialogo (armonia a 2 attraverso la parola e 1 implicito esercizio del pensiero)-->levatrice di anime: far venire alla luce le anime degli altri

DIALOGO TRA SOCRATE E PLATONE

DIALOGO: Ironia(dire una cosa dicendo il suo contrario)_
•    provoca molti nemici a Socrate
•    dichiarazione di ignoranza da parte di socrate; l'ironia serve a smontare i pregiudizi
•    momento del dialogo in cui socrate, definendosi ignorante, fa domande all'interlocutore x fargli ammettere che la sua tesi nn ha fondamenta.
Maieutica (inizia dopo l'ironia)
MAIEUTICA
•    arte dell'allevatrice di estrarre il bimbo durante il parto, che 2° Socrate può essere applicata anche alle anime (PSYKé=ANIMA). l'anima è parte inconscia dell'uomo, che, attraverso pratiche, può diventare conscia. l'anima c'è sempre stata, qndi non bisogna associarla a 1 concetto di morte, fa parte di 1 tutto e ha 1 propria ragione di esistere.
•    la vita umana ha senso solo se esercitiamo pensiero (logos-->pensiero, ma anche armonia, xk il pensare ci collega all'essere)
•    la maieutica presuppone l'essere parmenideo, e serve a portare alla luce il vero essere di ciascuno (particolare contingente) di noi attraverso parola, pensiero, dialogo (anche con se stesso)
•    è nella nostra anima che partecipiamo dell'essere.il particolare coincide con l'universale
•    il dialogo presuppone delle premesse comuni;ciò che viene detto deve essere logico: bisogna dare alle parole il giusto significato e, nel momento in cui lo si cambia, bisogna giustificarlo.