Tocqueville: riassunto

Appunto inviato da irial
/5

"Democrazia in America" e "L'antico regime e la Rivoluzione" di Tocqueville: riassunto (10 pagine formato doc)

TOCQUEVILLE: RIASSUNTO

Tocqueville. Democrazia e libertà. Tocqueville scrisse due opere principali: "La democrazia in America" e "L'antico regime è la rivoluzione".

Ma anche altre due opere sono molto importanti una sull'America e l'altra sulla Francia.
Il libro sull'America si propone di rispondere alla domanda: perché in America la società democratica è liberale?
L'antico regime e la rivoluzione vuole rispondere alla domanda: perché la Francia fa tanta fatica, nel corso della sua evoluzione verso la democrazia a conservare un regime politico di libertà?

Idee politiche dell'800: riassunto

TOCQUEVILLE LA DEMOCRAZIA IN AMERICA: RIASSUNTO

È necessario definire il concetto di democrazia o di società democratica che si trova a un po' dovunque nelle opere di Tocqueville.
Ai suoi occhi la democrazia consiste nell'uguaglianza delle condizioni. È democratica quella società in cui non sussistono più distinzioni di classi, ma in cui tutti gli individui che compongono la collettività sono socialmente uguali.

L'uguaglianza sociale significa che non esistono differenze ereditarie di condizioni e che ogni occupazione, professionale è accessibile a tutti.
L'idea di democrazia implica, l'uguaglianza sociale e la tendenza all'uniformità del mondo e del tenore di vita.
Bisogna aggiungere che una società di questo tipo, nella quale l'uguaglianza è la legge sociale e la democrazia costituisce il carattere dello Stato; è una società che non si propone come scopo la potenza o la gloria, ma la prosperità e la tranquillità.
Se tale è la caratteristica della società democratica moderna, penso che si possa capire meglio il problema di Tocqueville partendo da Montesquieu. Secondo Montesquieu repubblicha e monarchia sono, regimi moderati, dei quali la libertà è conservata, mentre per definizione il dispotismo, cioè il potere arbitrario di uno solo non è, ne può essere un regime moderato.

La libertà: tema svolto

TOCQUEVILLE: RIASSUNTO BREVE

Ma tra i regimi moderati (Repubblica e monarchia) esiste una differenza fondamentale: l'uguaglianza è il principio delle repubbliche, mentre la disuguaglianza delle condizioni e l'essenza delle monarchie moderne.
Montesquieu , ritiene dunque che la libertà possa essere mantenuta con due mondi o in quei tipi di società: le piccole repubbliche dell'antichità il cui principio è la virtù e nelle quali gli individui sono e devono essere quanto più possibile uguali, e le monarchie moderne, che sono grandi stati il cui principio è l' onore e nelle quali la disuguaglianza delle condizioni costituisce la condizione stessa della libertà.
Inoltre Montesquieu aveva studiato il fenomeno del regime rappresentativo. Aveva constatato che in Inghilterra l'aristocrazia si dedicava al commercio, e per questo non era corrotta. Aveva quindi osservato la monarchia liberale, fondata sulla rappresentanza e sul principio dell'attività commerciale.

Uguaglianza e diversità: tesina

TOCQUEVILLE PENSIERO

Il pensiero di Tocqueville può essere considerato come lo sviluppo della teoria della monarchia inglese di Montesquieu .
Tocqueville non può concepire che la libertà moderna abbia per fondamento la disuguaglianza delle condizioni. La libertà infatti non può essere fondata sulla disuguaglianza, ma dovrà essere bastata sulla realtà democratica dell'uguaglianza.
Passiamo ora a definire il concetto di libertà. Il primo elemento che costituisce il concetto di libertà è l'assenza dell'arbitrio. Quando il potere si esercita in conformità alle leggi, gli individui vivono sicuri. Ma bisogna diffidare degli uomini, e poiché nessuno è abbastanza virtuoso da detenere il potere assoluto senza corrompersi, a nessuno bisogna quindi concedere un potere assoluto. Bisogna dunque, come avrebbe detto Montesquieu "che il potere limiti il potere" che esista una pluralità di centri decisionali, di organi politici amministrativi che si contrabilanciano.
Bisogna in altre parole, che il popolo per quanto è possibile si governi da solo.