Marx

Appunto inviato da loprey92
/5

Appunti sul suo pensiero, "Il Capitale" e "Il Manifesto del Partito Comunista" (10 pagine formato doc)

Karl Marx (1818-1883)
Fa parte della sinistra hegeliana e utilizza il metodo dialettico, al quale va il merito di permettere un’indagine scientifica della realtà sociale.
Caratteristiche del marxismo:
- Unione di teoria e prassi
- Indagine globale della società e della storia
Il marxismo è una lettura globale e Marx è un rivoluzionario che ha voluto superare l’hegelismo cioè “far poggiare sui piedi ciò che Hegel aveva fatto poggiare sulla testa”.
Rapporto Marx-Hegel
Pur essendo della sinistra hegeliana (quindi antihegeliano) per la questione della religione e della giustificazione della realtà, c’è nel suo sistema filosofico uno sfondo hegeliano soprattutto per quanto riguarda la triade dialettica (tesi,antitesi,sintesi)


1- Tesi:          Capitalismo borghese
Antitesi:   Proletariato
Sintesi:     Realizzazione del sistema comunista (negazione T, affermazione A)
Se il proletario si vuole emancipare deve avere qualcuno contro cui combattere (borghesi-padroni) -> serve il sistema dialettico
2- La dialettica permette di analizzare a livello scientifico la realtà.
A livello formale Marx è vicino a Hegel, però M.
lo critica perchè giustificando la realtà Hegel ha ritenuto che le realtà empiriche (sociali-politiche) fossero manifestazioni necessarie dello spirito. Hegel: se tutto quello che esiste è necessario, H può essere considerato l’antirivoluzionario per eccellenza. Per Marx la filosofia è uno strumento sociale. Marx definisce la filosofia di Hegel un misticismo logico perchè Hegel parla di spirito e della manifestazione progressiva di esso, ma lo descrive in maniera logica. Marx critica ad Hegel il ribaltamento fra reale ed ideale.


3- La cosa che Marx riconosce ad Hegel come positiva è che Hegel inizia qualsiasi discorso filosofico faccia sempre da un’opposizione (tesi-antitesi) e anche Marx inizia dall’opposizione più importante che è quella tra capitalista e proletario però mentre Hegel trove sempre nelle opposizioni una conciliazione, secondo Marx non c’è conciliazione ma solo lotta ed esclusione. 
Punto di partenza dell’analisi di Marx: distinzione tra polis greche e società moderna