I principi dell'idealismo

Appunto inviato da rnn
/5

Breve sintesi dei principi filosofici dell'idealismo, Kant e Fichte (1 pagine formato doc)

IDEALISMO

Idealismo.

Corrente filosofica propria del Romanticismo, movimento soprattutto filosofico. Critica profondamente le conclusioni dell’ultimo filosofo illuminista: Kant. Secondo Kant vi è una netta separazione tra fenomeno e cosa in sé (noumeno); gli Idealisti credono che la cosa in sé affermata da Kant lo faccia cadere in contraddizione perché la cosa in sé è contemporaneamente una realtà inconoscibile ma da me conosciuta come cosa in sé
Contraddizione perché Kant afferma di conoscere di conoscere l’inconoscibilità della cosa in sè.
KANT: L’io è qualcosa di finito, in quanto non crea la realtà ma si limita ad ordinarla secondo le proprie forme a priori.

Idealismo etico di Fichte: riassunto

IDEALISMO FICHTE

FICHTE: abolisce lo “spettro” della cosa in sé, ovvero la nozione di qualsivoglia realtà estranee all’io, che in tal modo diviene un’entità creatrice ed infinita.
Tesi tipica dell’idealismo tedesco: “tutto è spirito”               PENSIERO = ESSERE (=realtà)
Spirito = realtà umana, considerata come attività conoscitiva e pratica e come libertà
Mentre le filosofie naturalistiche e materialistiche avevano sempre concepito la natura come causa dello spirito, asserendo che l’uomo è un prodotto o un effetto di essa, Fichte, capovolgendo tale prospettiva, dichiara che è piuttosto lo spirito ad essere causa della natura, poiché quest’ultima esiste solo per l’io ed in funzione dell’io, essendo semplicemente il materiale o la scena della sua attività (il polo dialettico del suo essere).

IDEALISMO FILOSOFIA

Secondo Fichte:
1-    lo Spirito crea la realtà (e l’uomo rappresenta la ragion d’essere dell’universo)
2-    la Natura esiste non come realtà a sé stante, ma come momento dialettico necessario della vita dello Spirito.
Se l’uomo è la ragion d’essere e lo scopo dell’universo, che sono gli attributi fondamentali che la filosofia occidentale ha riferito alla divinità, vuol dire che egli coincide con l’Assoluto e l’Infinito.
L’idealismo è quindi una forma di panteismo spiritualistico (= Dio è lo spirito operante nel mondo, cioè l’uomo)