Introduzione alla filosofia

Appunto inviato da glublu
/5

che cosa e’ la filosofia? fare filosofia? filosofare. Una Questione Aperta: “Esistere significa proprio e solo filosofare”. Pensieri di Alcuni Critici... (6 pagine formato doc)

CHE COSA E' LA FILOSOFIA CHE COSA E' LA FILOSOFIA? Et.
Dal greco Philosophia « amore del sapere ». Def. La filosofia si è configurata come un'indagine critica e razionale intorno agli interrogativi di fondo che l'uomo si pone circa se stesso e le realtà che lo circondano. Essa fornisce gli strumenti affinché un individuo raggiunga il proprio bene, per cui è un metodo scientifico ma non una materia scientifica, poiché non ha un'esattezza.Le nostre risposte devono essere razionali e veritiere in modo da vivere consapevolmente e responsabilmente, affinché si divenga padroni della propria esistenza (autodeterminazionelibertà). FARE FILOSOFIA: riflettere (perché lo faccio?) FILOSOFARE: fare delle scelte, prendere decisioni Gli ambiti problematici in cui si è articolato il discorso filosofico sono rappresentati soprattutto dalla metafisica (la parte della filosofia che si interroga sulle strutture ultime e sulle cause supreme,generali delle cose al di là della realtà fisica-la vita ha senso? ) e dall'etica (la parte della filosofia che studia il nostro comportamento e le norme cui esso obbedisce, sia descrivendo come di fatto agiamo, sia prescrivendo come dovremmo agire-la mia vita ha senso? ) Il sapere filosofico si presenta come un sapere che indaga vari aspetti della realtà scegliendo una pluralità di percorsi: RICERCA INELUDIBILE (inevitabile) _Socrate/Platone: “ una vita senza ricerca non è degna di essere vissuta” secondo Socrate il vero valore dell'esistenza dell'uomo consiste nella riflessione costante sul senso di ciò che si fa e afferma che una vita senza indagine filosofica è indegna dell'uomo.
Egli infatti non cessa mai di filosofare o meglio di esortare e ammonire; esorta i suoi concittadini ateniesi a prendersi cura dell'anima più di ogni altra cosa e ad ampliare l'intelligenza e le conoscenze della realtà, mentre li ammonisce poiché sono affascinati dalle ricchezze e dal potere anziché ambire ai veri valori. Inoltre Socrate afferma che esiste un nesso tra virtù e ricchezza: è dalla prima infatti che nasce la seconda.” CONOSCI TE STESSO” : DIVENTARE CIO' CHE SI E' progetti(volontà di realizzarli con lo sforzo,l'impegno e la determ.) CHE COSA VOGLIO FARE? Destino(svincolato da volontà e desideri) CHE COSA E' GIA' STABILITO PER ME? Egli sa di non sapere e afferma che il dolore è della consapevolezza, per cui anche se le domande sull'esistenza, ad esempio , sono opprimenti ed angoscianti esse sono necessarie per l'eliminazione di ipotetiche illusioni che intralcerebbero il raggiungimento della felicità. “si può essere felici solo se si conosce la realtà” _Aristotele: “ in ogni caso si deve filosofare” Aristotele afferma (nel Protrettico) che in nessun caso ci si può sottrarre dal filosofare, è necessario infatti porsi domande sulla realtà che ci circonda e sul senso del nostro esistere, e ciò è possibile in qualsiasi momento o situazione della vita. Egli sostiene che in ogni caso si deve filos