Aristotele

Appunto inviato da relly88
/5

Vita, opere e pensiere di Aristotele (5 pagine formato doc)

Aristotele(Stagira, Macedonia 384- Calcide, Eubea 322a.C.), figlio del medico del re di Macedonia, a 18 anni si trasferì ad Atene presso l’Accademia Platonica dove rimase 20 anni, prima come studente, poi come maestro.
Si trasferisce in varie città, dapprima in città elleniche poi a Pella dove divenne il precettore di Alessandro Magno. Dopo che Alessandro fu nominato re Aristotele torno ad Atene, dove aprì la sua scuola, il Liceo, poiché fu fondata nei pressi del tempio di Apollo Licio. Le sue lezioni si svolgevano durante lunghe passeggiate nei giardini della scuola e per questo fu chiamata peripatica. Nel 323, dopo la morte di Alessandro ad Atene si sviluppò una profonda ostilità verso la Macedonia e quindi Aristotele, essendo stato molto amico con Alessandro Magno, ritenne più prudente di ritirarsi nella tenuta familiare di Calcide, dove morì l’anno dopo.
Alessandro Magno La morte di Aristotele coincide con la morte di Alessandro Magno, queste infatti sono molto legate e per Aristotele segnerà il declino con l’esilio. Aristotele riuscirà a fondare il liceo grazie agli aiuti economici di Alessandro. Il rapporto tra i due fu di reciproca stima, rispetto e di vera amicizia disinteressata. L’amicizia si affievolì poiché Aristotele vedeva le sue idee di Grecia libera troppo lontane da quelle di Alessandro Magno, basate sullo sviluppo dell’impero Macedone. Il rapporto con Platone e Socrate Una prima differenza si ha tra il Liceo aristotelico e l’Accademia platonica: la prima era una scuola scientifica, la seconda umanista. La filosofia di Aristotele è frutto di 70 anni di grandi cambiamenti della polis, centro fondamentale della cultura, così strutturati: SOCRATE PLATONE ARISTOTELE Prosperità Decadimento Disfacimento Ci furono sia differenze che cose in comune tra il maestro(Platone) e l’allievo(Aristotele); se la filosofia platonica era basata su un incessante ricerca, la filosofia aristotelica invece era un sistema fisso e chiuso poiché contiene già un insieme fisso di verità, anche se non sono al completo, rigidamente connesse tra di loro. Platone era solito spiegare la filosofia grazie all’uso dei miti mentre Aristotele usa un metodo razionale e specialistico. Però ci sono anche cose in comune come la ricerca