Hegel

Appunto inviato da smashlevine
/5

Spiegazione dei caratteri fondamentali del pensiero filosofico di Hegel: introduzione, la fase di Jena, il tema della dialettica, la filosofia dello spirito, lo stato e la politica, lo spirito assoluto (8 pagine formato doc)

Filosofo paradossale, fa riflessioni lontane dal senso comune.
Sul letto di morte disse "nessuno mi ha compreso, tranne uno, e anche lui mi ha frainteso".

Nasce nel 1770 a Stoccarda, muore a Berlino nel 1831.
L'alfa e l'omega (principio e fine) della sua filosofia è il tema dell'unità finito-infinito.
Il finito non è niente in sé, se è qualcosa lo è solo in quanto portatore del'infinito, dall'assoluto. Questo tema è stato anche chiamato "Tema della Morte del Finito", teoria panteistica.

Uno dei termini con cui Hegel chiama l'infinito, è Ragione, allora possiamo dire che la filosofia di Hegel è Panlogismo, teoria secondo la quale tutto ciò che è, è razionale, espressione della ragione infinita.
Nei suoi scritti giovanili il tema dell'unità finito-infinito viene riconosciuto e celebrato dalla religione e solo nella religione di Cristo si giunge a riconoscere l'unità finito-infinito.

Negli scritti della maturità lo stesso tema è celebrato dalla filosofia, l'unica in grado di riconoscere il tema in maniera adeguata.