Hegel.

Appunto inviato da catemagge
/5

Riassunti sintetici per punti del pensiero hegeliano. (6 Pag - Formato Word) (0 pagine formato doc)

HEGEL HEGEL 4.
I CAPISALDI DEL SISTEMA Finito de infinito Realtà = organismo sanitario (= infinito, assoluto) di cui tutto ciò che esiste è parte (= finito ? non esiste di per sé, ma solo come espressione parziale del finito, nell'infinito e in virtù dell'infinito). Monismo panteistico ? manifestazione di Dio (= infinito) nel mondo (= finito). Assoluto ? sostanza spirituale in divenire (? Spinoza) ? la realtà è un processo di autoproduzione che solo alla fine (con l'uomo = Spirito) si rivela veramente. Ragione e realtà Soggetto spirituale infinito (= assoluto) = idea o ragione (? identità di ragione e realtà) «ciò che è razionale è reale (1); ciò che è reale è razionale (2)». ? razionalità non è pura astrazione, ma la forma stessa di ciò che esiste ? realtà non è materia caotica, ma dispiegarsi di una struttura razionale (si manifesta in modo inconsapevole nella natura e in modo consapevole nell'uomo).
Identità di realtà e ragione ? non è una possibilità, ma una NECESSITÀ SOSTANZIALE (identità fra essere e dover essere). Realtà = totalità processuale necessaria formata da una serie ascendente di momenti, risultato di quelli precedenti e presupposto di quelli seguenti. La funzione della filosofia Compito della filosofia ? prendere atto della realtà e comprenderne le strutture razionali che la costituiscono (no determinare e guidare l'esistenza) ? giustificazione razionale della realtà. Il dibattito critico intorno al «giustificazionismo» hegeliano Hegel precisa che un'esistenza accidentale non può essere definita reale, perché può non essere allo stesso modo che è ? non vuole sconfessare la tesi della sostanzialità del reale, ma solo escludere dal concetto di realtà gli aspetti superficiali (accidentali) dell'esistenza immediata. C'è anche chi, in chiave dinamica, attua una distinzione tra metodo (rivoluzionario) e sistema (conservatore) il reale è destinato a coincidere con il razionale e l'irrazionale è destinato a perire. 5. IDEA, NATURA E SPIRITO. LE PARTIZIONI DELLA FILOSOFIA TRIADE DIALETTICA (fasi attraverso le quali passa il farsi dinamico dell'Assoluto): IDEA IN SÉ (TESI) O IDEA PURA ? idea considerata in se stessa, a prescindere della sua concreta realizzazione del mondo (? DIO prima della creazione della natura e di uno spirito finito): ossatura logico-razionale della realtà. ? logica IDEA FUORI DI SÉ (ANTITESI) o NEL SUO ESSER ALTRO ? Natura; estrinsecazione dell'Idea nelle realtà spazio-temporali del mondo. ? filosofia della natura IDEA CHE RITORNA IN SÉ (SINTESI) ? Spirito = idea che dopo essersi fatta Natura torna «presso di sé» nell'uomo. ? filosofia dello Spirito 6. LA DIALETTICA ? legge che regola: Il DIVENIRE dell'Assoluto Lo SVILUPPO della realtà (ontologica) La COMPRENSIONE della realtà (logica) 3 momenti del pensiero: ASTRATTO O INTELLETTUALE ? concepire l'esistente sotto forme di una molteplicità di determinazioni statiche e separate le une dalle altre, considerando solo le loro differenze reciproche e solo secondo il princ