San Tommaso

Appunto inviato da 19kimi91
/5

Introduzione allo studio del pensiero filosofico di San Tommaso (1 pagine formato doc)

Tommaso riprende l’importanza della ragione.

Si deve partire dalla fede, ma la ragione può aiutare la fede. La fede è fondamentale, ma viene aiutata dalla ragione in tre modi:

  1. può spiegare meglio le questioni della fede.

  2. può essere usata per difendere la fede contro i non credenti nelle discussioni.

  3. la ragione serve a dimostrare ciò che è necessario per introdursi alla fede.

San Tommaso dice che sono la religione può indicare l’essenza di Dio e prima di credere agli attributi di Dio, devo credere che Dio esiste. Sono i preamboli della fede questioni introduttive della fede [PREAMBULA FIDI].

Per questi preamboli della fede, con Tommaso si ha un’altra dimostrazione dell’esistenza di Dio attraverso 5 vie.

Secondo Tommaso la dimostrazione è da definire a posteriori, soprattutto perchp noi non possiamo partire dall’essenza e arrivare all’esistenza.

Prima si dimostra che esiste e poi si ricava l’essenza.

Le cinque vie sono:

  1. Via motus/ ex motus prova del movimento, tutto si muove a causa di un motore immobile, ossia Dio Aristotele.

  2. via dell’effetto ad ogni effetto corrisponde una causa e andando a ritroso delle cause, si ha come causa principale Dio, causa ultima.

  3. via della contingenza analisi di ciò che è possibile e necessario. Se esistono gli esseri contingenti, deve esistere Dio, ente necessario.

  4. via gradum via dei gradi. Gli esseri esistono secondo una scala gerarchica e tutti danno contributi al mondo, Dio è l’Essere massimo.

  5. via dell’ordine del mondo. L’ordine del mondo è legato da un filo e hanno un fine.

L’idea di Dio come “architetto” dell’universo è detto teleologico. È definito anche argomento del progetto.