Charles Darwin: biografia breve

Appunto inviato da tigermallongo
/5

Breve biografia di Charles Darwin e L'origine della specie: contesto storico e politico (2 pagine formato doc)

CHARLES DARWIN L'ORIGINE DELLA SPECIE

1859: Darwin (L’Origine Della Specie).
1859 Charles Darwin pubblica in Inghilterra “L’origine delle specie” .
Vende tantissimo, 6 ristampe.
Frutto di una ventina di anni di riflessione.
Nasce da una famiglia abbiente, papà medico, lo indirizza negli studi iscrivendolo alla migliore università di Edimburgo ma spesso Charles non si presenta alle lezioni e non prosegue gli studi.
Si trasferisce a Cambridge dove inizia gli studi di teologia per diventare un pastore protestante ma anche qui non segue le lezioni con attenzione.
Passa le giornate passeggiando nella natura inglese e scozzese con un’attenzione particolare a tutto ciò che lo circonda.
Può essere definito con il moderno epiteto di biologo ma ai tempi era definito naturalista.
Viene a conoscenza che la marina militare inglese sta progettando un viaggio intorno al mondo per esplorare alcune rotte e isole utili per questioni militari e commerciali, brigantino Beagle.
Lo zio di Charles convince il padre a lasciarlo partire abbandonando gli studi, 1831 parte dall’Inghilterra per un viaggio di 5 anni.
Cataloga e raccoglie ogni tipo di animali e piante che spedisce continuamente in patria.
Legge un libro di Thomas Malthus, “Saggio sui Principi della Popolazione”:
La crescita demografica è superiore alla crescita della capacità produttiva di alimentari e questo porterà ad una lotta per la sopravvivenza.
Il secondo libro è di Charles Lyell, “Principi di Geologia”:
Quelli che sono i grandi cambiamenti che noi possiamo vedere nel nostro pianeta sono il frutto di piccole variazioni che avvengono costantemente nel tempo.

CHARLES DARWIN: BIOGRAFIA BREVE

1836 si trova sulla via del ritorno, non ha ancora le idee chiare, rilegge le note sulle isole delle Galapagos.
Gli abitanti del luogo erano in grado di riconoscere dal guscio la provenienza delle testuggini.
Gli uccelli provenienti da isole diverse presentano caratteristiche diverse nel becco.
Una volta tornato si sposa, mette su famiglia, si trasferisce in campagna e si dedica agli studi.
Pubblica vari libri di geologia e biologia, molto tecnici.
Nonostante non ritenga di aver terminato le sue riflessioni si vede costretto a pubblicare nel 1859 “l’origine della specie” perché rischia di essere anticipato da Alfred Roussel Wallace.
Tutte le sue riflessioni sono fatte autonomamente, non stava copiando gli studi di Darwin.
Rimangono comunque in ottimi rapporti, riconoscono entrambi i pregi dell’altro.

Charles Darwin: biografia in inglese

DARWINISMO SOCIALE

Contesto culturale.

L’idea di fondo presente all’epoca si rifà alla dottrina del creazionismo
Anche i naturalisti si appoggiavano a questa dottrina e tenevano a distanza quella evoluzionista.
La visione evoluzionistica era già presente in altri autori prima di Darwin, lui ha rielaborato a suo modo la teoria.
Secondo la teoria creazionista esiste un principio primo del mondo, identificato con Dio, che avrebbe creato l’intero universo e tanti animali di specie diverse secondo i suoi ignoti progetti (libro della Genesi):
•    L’atto creativo si ritiene sia avvenuto circa 6000 anni prima, stabilito in base alla genealogia indicata nella bibbia;
•    Un grande numero di specie diverse autonome e indipendenti tra loro;
•    L’essenzialismo filosofico introdotto da Platone ed Aristotele induce l’uomo a pensare che i caratteri fondamentali rimangono invariati nel corso generazionale;
•    Linneo ha catalogato la natura in modo sistematico secondo questo schema (catena dell’essere);
•    Alcuni naturalisti vedendo la bellezza della natura ritengono necessaria la presenza di un creatore pensante, non può essersi originato tutto dal caso;

.