Riassunto del pensiero di Dewey

Appunto inviato da saffo81
/5

riassunto del pensiero filosofico di Dewey (3 pagine formato doc)

Riassunto del pensiero di Dewey - Dewey Tre aspetti fondamentali dell'opera di Dewey: Pragmatismo * polemica contro l'idealismo e il mito di un intelletto puro.

Affermazione del carattere strumentale della ragione. Illuminismo * il compito, attribuito alla ragione stessa, di dare ordine e stabilità al mondo della natura e della società. Naturalismo * convinzione che tra l'uomo e la natura c'è non opposizione, ma continuità. Influssi: Peirce * analisi del significato di un'idea in termini di conseguenze pratiche differenziali comportate dalla sua applicazione.

Leggi anche Riassunto sulla pedagogia di Dewey

Darwin * introduzione di un modello biologico che gli permise di assimilare ogni reale problema al cattivo aggiustamento fra organismo ed ambiente.
Hegel * realtà vista come un tutto unitario. (Hegel: il tutto è razionalità assoluta ? Dewey: il tutto mostra caratteri di incertezza e di errore e la ragione è solo un mezzo per raggiungere una situazione di maggiore stabilità e sicurezza). Concetto di esperienza Empirismo * mondo semplificato e depurato da tutti gli elementi di disordine.

Leggi anche Riassunto su Dewey

Dewey * include dentro di sé tutte le qualità o i fattori di turbamento, di rischio, di perversità e di errore che agiscono nella vita umana. L'esperienza non si riduce come l'empirismo credeva a coscienza chiara e distinta e non si riduce a conoscenza, né l'esperienza coincide con la soggettività: essa non è soltanto un esperire, cioè una successione di sensazioni, immagini, impressioni personali. L'esperienza comprende così l'intero mondo degli eventi e delle persone: essa è essenzialmente storia in quanto comprende insieme le condizioni oggettive - le forze e gli eventi - e la registrazione e la valutazione di questi eventi fatta dall'uomo.

Leggi anche La vita e le opere di Dewey

Problematicità della vita e fallacia filosofica Secondo Dewey l'instabilità, la precarietà, il rischio e l'incertezza sono i tratti caratteristici dell'esistenza in tutte le sue forme e in tutti i suoi gradi. Non è il timore che fa nascere gli dei, ma piuttosto la situazione precaria dalla quale nasce il timore.