Enciclopedia delle scienze filosofiche - Hegel

Appunto inviato da haradia
/5

Piccolo riassunto schematico sull'Enciclopedia di Hegel (2 pagine formato doc)

Enciclopedia delle scienze filosofiche Enciclopedia delle scienze filosofiche La logica = scienza dell'idea pura (divisa in logica dell'essere - dell'essenza - del concetto) Prende in considerazione la struttura originaria del mondo tramite l'organismo dinamico di concetti e categorie.
Questi concetti non sono soggettivi, ma oggettivi, esprimono la realtà nella sua essenza. Kant = categorie per determinare il fenomenoHegel = categorie per determinare il pensiero e la realtà in sé Il pensiero logico rispetto all'oggettività ha tre fasi: Procedere ingenuo = mediante la riflessione il pensiero può conoscere la realtà delle cose Empirismo = la percezione si eleva a rappresentazione, facendone la norma dell'oggettività e riducendo la realtà vera ad una X (cade nello scetticismo) Filosofia della fede = salta dal pensiero all'essere ma tramite il sentimento e la fede La logica (studio del pensiero) e la metafisica (studio dell'essere) sono per Hegel la stessa cosa. La filosofia della natura = seconda parte dell'Enciclopedia (divisa in meccanica - fisica - fisica organica) Ha per presupposto la fisica empirica, che le fornisce il materiale di cui la filosofia si servirà a suo piacimento per mostrare la necessità con cui le manifestazioni naturali si concatenano.
La natura è esteriorità. Considerata nell'idea, essa è divina.Considerata per come essa è, non corrisponde al concetto.Ha carattere di negazione (non ens). Il passaggio da idea a natura sembra contraddittorio: da una parte è una caduta dell'idea, dall'altra un potenziamento. Meccanica = l'esteriorità o l'essenza propria della natura (spazio-tempo, materia, movimento) Fisica = la fisica dell'individualità universale (gli elementi) e particolare (peso specifico, suono, calore) Fisica organica = la natura geologica, vegetale e animale -------- La filosofia dello spirito = l'idea torna in sé dopo essersi fatta natura (divisa in spirito soggettivo - spirito oggettivo - spirito assoluto) 1) Spirito soggettivo = spirito individuale (diviso in antropologia - fenomenologia - psicologia) Antropologia = studia lo spirito come anima (fase aurorale della vita che rappresenta il dormiveglia dello spirito) Fasi della vita: infanzia (tesi-equilibrio col mondo), giovinezza (antitesi-rottura dell'equilibrio), maturità (sintesi-riacquista l'equilibrio). Fenomenologia = coscienza - autocoscienza - ragione Psicologia = studia lo spirito in senso stretto, nelle manifestazioni universali (teorico-pratico-libero=volontà di libertà) 2) Spirito oggettivo = la libertà trova realizzazione nella sfera delle istituzioni sociali (diviso in diritto astratto - moralità -eticità) Diritto astratto = si ha quando l'uomo viene inteso come persona giuridica, che possiede una cosa esterna, una proprietà. La proprietà è tale se c'è riconoscimento tra individui (istituto giuridico del contratto). Il diritto fa nascere il suo contrario, l'illecito o il delitto. La colpa richiede una sanzione o pena, per ripristinare il diritto violato.