Filosofie politiche a confronto: Hobbes, Locke, Rousseau

Appunto inviato da pnkgirl
/5

Appunti riguardanti le teorie politiche dei filosofi sopracitati (3 pagine formato doc)

Filosofie politiche a confronto:hobbes,locke,rousseau Filosofie politiche a confronto:hobbes,locke,rousseau HOBBES Nasce in Inghilterra nel 1600 Hobbes ?n filosofo materialista che riduce tutto a res extensa (corpo,estensione) per risolvere il dualismo cartesiano (res cogitans/res extensa).
Il corpo pu?sere diviso in due parti:una naturale,e una artificiale. La ragione ?na funzione del cervello (corpo) che rielabora le percezioni sensibili. HOBBES=MECCANICISMO al GRADO MASSIMOstudio di tutti gli aspetti della vita umana,in particolare della politica. Secondo Hobbes l'uomo non ?er natura,un animale sociale(contrariamente a quanto detto dalle teorie aristoteliche).Essendo,invece,un semplice animale,vive secondo i suoi istinti;pi?portante tra questi ?uello di conservazione:l'uomo fugge ci?e lo indebolisce,cerca ci?e potenzia il suo movimento vitale;tutti i sentimenti che l'uomo prova esistono perch?ono utili al suo movimento vitale;il fine dei patti che gli uomini stipulano,hanno il compito di giovare al singolonon ci sono valori etici,morali.
L'uomo possiede anche la ragione oltre agli istinti,che ha ilo compito di compito di scegliere il modo migliore per il raggiungimento degli scopi di ogni individuo,che sono indipendenti dalla volont?ell'uomo.In base a questi principi si giunge alla definizione di stato di natura:stato in cui gli uomini si trovano in mancanza di una societ?font>bellum omnium contro omnes:l'uomo ?goista,vige il diritto di tutti su tutto(ius omnium in omnia)e,quindi,del pi?rte. L'uomo,per?traverso la ragione e la paura,capisce che lo stato di natura ?recario e insicuroricerca della pace per il soddisfacimento dell'istinto di conservazione,tramite un patto(pactum unionis) tra gli uomini,basato su alcuni principi fondamentali: pax est querenda(bisogna cercare la pace) annullamento del diritto di tutti su tutto pacta sunt servanda(i patti vanno rispettati):quest'ultima regola ?ettata dalla ragionepactum subiectionis(patto di soggezione):assoggetazione di tutti ad un terzo pi?tente,che riceve la soggezione di tutti e garantisce stabilit? sicurezza con ala forzamonopolio della forza,questo terzo ?'unico che mantiene il diritto su tutti perch?on ?arte contraente del patto:sovrano(ente,preferibilmente un re,che non deve rendere conto a nessuno di ci?e fa). Questa situazione fa si che il sovrano: non ha nessun obbligo,se non quello di dare stabilit?font> non ?oggetto alle sue leggi il contratto stipulato dagli uomini con il sovrano non ?evocabile il potere che ha il sovrano ?ssoluto,totale,indivisibile Le leggi create dal sovrano sono assolutamente giustela concezione di giusto e ingiusto ?ubordinata a quelle del sovrano.Non esistendo un'etica sociale,e non avendo i cittadini nessun diritto,non esistono neanche le basi per avanzare diritti(opinione,libert? LOCKE(1632-1704) Noto filosofo empirista che d?olta importanza alla ragionemetafisica=incertezza. Giusnaturalista,crede nei diritti naturali inalienabili che devono costituire i confi