Hegel e il romanticismo

Appunto inviato da chinesina
/5

Appunto approfondito sulla filosofia hegeliana: tesi del pensiero di Hegel, dialettica, eticità, la filosofia della storia, spirito assoluto, arte, religione, filosofia e storia della filosofia (8 pagine formato doc)

Untitled Romanticismo Rappresenta il movimento filosofico, letterario e artistico che si sviluppò in Germania negli ultimi anni del XVIII sec,ebbe la sua massima fioritura, in tutta Europa, nei primi decenni del XIX sec, e costituì l'impronta propria di questo secolo.
Il romanticismo viene considerato quindi come affermazione del sentimento, che assume un ruolo diverso: si parla di sentimento come dimensione emotiva che riguarda ogni cosa, è una parte che sfugge al controllo della ragione, è quindi irrazionale. Cogliere la verità attraverso il sentimento è possibile con l'Arte, che è intuizione, e non struttura in termini logici. L'artista è dotato di genio attraverso cui intuitivamente coglie la verità.
La qualità dell'artista è la creatività. Inoltre esiste uno stretto rapporto tra Romanticismo e infinito. C'è una proiezione verso l'infinito, negando la cultura illuministica che poneva dei limiti. L'infinito costituisce il superamento del limitato, rappresentando ciò che eccede, che è smisurato. Pertanto la vera novità del Romanticismo consiste infatti nel nuovo modo di considerare la ragione. Adesso la Ragione(Idea) viene esaltata come forza infinita, che domina il mondo, costituendone la sostanza stessa. Altri elementi caratteristici del Romanticismo sono: l'ottimismo, il provvidenzialismo, il tradizionalismo, il nazionalismo, e il titanismo. L'ottimismo è la convinzione in base alla quale la realtà è tutto ciò che deve essere, ed è anche la perfezione e la razionalità. La realtà è tutto ciò che deve essere perché la ragione, essendo potente, si realizza sempre nei fatti.Quindi anche il dolore, l'infelicità e il male sono manifestazioni necessarie di un Tutto che è sempre, nel suo complesso, bene. Con l'ottimismo si connette il Provvidenzialismo. Per i romantici, la storia è un processo necessario nel quale la Ragione infinita manifesta e realizza se stessa, dato che in essa non vi è nulla di irrazionale o di inutile. La storia è per Hegel una totalità perfetta in cui i momenti sono tutti egualmente razionali e compiuti. Al provvidenzialismo si collega il tradizionalismo romantico. La filosofia illuministica voleva liberarsi del passato perché in esso scorgeva errori e pregiudizi. Al contrario il Romanticismo, accettando la validità di ogni momento storico, si riconnette al passato esaltandolo: il passato contiene potenzialmente il presente e l'avvenire. Da ciò deriva la rivalutazione del Medioevo. Inoltre vi è il Nazionalismo, l'idea cioè che la nazione è la coesistenza di individui che devono vivere insieme, nel senso che appartengono ad un comune ceppo fatto di razza, lingua, religione e cultura. Infine vi è il Titanismo, cioè l'insofferenza per tutto ciò che è finito. Tesi di fondo del pensiero di Hegel Tre sono i capisaldi del suo pensiero: a)infinito come unica realtà; b)l'identità tra razionale e reale; c) la filosofia come giustificazione razionale della realtà. L'infinito come unica realtà La realtà è un organismo unitario che Hegel