Logica aristotelica, Epicureismo e Stoicismo

Appunto inviato da lovesheva
/5

Riassunto schematico dei tre argomenti logica aristotelica, Epicureismo e Stoicismo. La logica è lo studio del pensiero, della mente; è una disciplina scientifica che si occupa dell’essere come vero (4 pagine formato doc)

La logica è lo studio del pensiero, della mente; è una disciplina scientifica che si occupa dell'essere come vero.
È la base di tutte le scienze poiché è la premessa su tutte le ricerche sull'essere. La logica aristotelica è una logica formale e ontologica: dal punto di vista formale significa che può studiare procedure che valgono per sé indipendentemente dalla realtà; dal punto di vista ontologico vuole individuare delle procedure di pensiero, logiche ma che si devono trovare anche nella realtà. Quando ho trovato le leggi del pensiero, queste connessioni logiche sono anche connessioni ontologiche. Secondo Aristotele la realtà è razionale e ha delle leggi che il pensiero può cogliere.
La logica si basa su tre principi di fondo che non possono essere smentiti: PRINCIPIO D'IDENTITÀ: a=a PRINCIPIO DI NON CONTRADDIZIONE: se a=a, non posso poi dire a?a TERTIUM NON DATUR: non si dà una terza possibilità La logica si divide in: LOGICA DEI TERMINI: Studia i singoli termini, nomi, oggetti; deve definire i termini isolati fra loro ? analisi GRAMMATICALE Si tratta di classificare i concetti; Aristotele ritiene che si classifichino per genere prossimo (il genere più vicino) e differenza specifica (quello che caratterizza). Per esempio classifichiamo l'uomo: il suo genere prossimo è l'animale, mentre la sua differenza specifica è la razionalità. LOGICA DELLE PROPOSIZIONI: Si occupa delle connessioni fra termini ? analisi LOGICA; Si occupa di enunciati apofantici/dichiarativi, che affermano o negano; non si occupa di enunciati ipotetici, esortativi. Per avere senso gli enunciati si devono costruire con un soggetto a cui si attribuiscono attributi e predicati (sogg+verbo+pred). Il soggetto dal punto di vista ontologico è la sostanza. Tipi di proposizioni (connessioni soggetto - predicati) dichiarative: Affermative Negative Universali ? tutti/ogni Particolari ? alcuni Singolari ? riferite a persone I tipi di proposizioni si possono combinare tra loro. Le lettere derivano da AD FIRMO e da NEGO. La lettera A riguarda le proposizioni universali affermative mentre la I le affermative particolari. La lettera E riguarda le proposizioni negative universali mentre la O quelle negative particolari. Parto sempre dall'universale. Prendiamo un esempio: in A “tutti gli uomini sono bianchi”, in E “nessun uomo è bianco”, in O “alcuni uomini non sono bianchi” e in I “alcuni uomini sono bianchi” A I E O I O A O E I V ? V V ? V V ? V V ? F V ? F F ? F F ? F F ? V F ? V F ? V F ? V A E V ? V F ? F F ? V LOGICA DEL RAGIONAMENTO: Studia le connessioni fra proposizioni, frasi ? analisi del PERIODO. Ragionare significa collegare fra di loro più enunciati in modo logico. Esiste un modo di procedere che collegate due frasi non mi può che condurre a conclusioni vere, non confutabili. Il sillogismo è un ragionamento scientifico per cui poste certe premesse segue, si deduce, necessariamente la conclusione per il fatto stesso che le premesse