Montaigne: "filosofare è imparare a morire..."

Appunto inviato da kikkakikka
/5

Appunti sulla filosofia di Montaigne(formato html) (0 pagine formato htm)

e a e a morire.Cicerone dice che filosofare nonaltro cheprepararsi alla morteQuesto avviene perchlo studio e la o in certa misurala nostra anima fuori di noie la e dal corpoe questocome un saggio e una sembianza di morte;oppure perchtutta la saggezza e i ragionamenti del mondo si riducono infine aquestodi insegnarci a non temere di morire8230La meta della nostra corsala morte,questol'oggetto necessario della nostra mirase ci e fare unpasso avanti senza agitazioneIl rimedio del volgodi non pensarciMa daquale bestiale stupiditgli puvenire un cosgrossolano i nostri servi si mette paura solo nominando la mortee i pisi fannoil segno della croce come se si nominasse il diavoloE poichla si menzionanei testamentinon vi aspettate che vi mettano manose prima il medico non hadato l'ultima sentenzae Dio sa allorafra il dolore e lo spaventocon qualebel discernimento ve lo a sillaba colpiva troppoduramente i loro orecchie questo suono sembrava loro di cattivo augurioiRomani avevano imparato ad addolcirlo o a distenderlo in perifrasiInvece didire:mortoessi diconoha cessato di vivereha vissutoPurch si trattidi vitaanche sepassataessi si consolanoNoi abbiamo preso da loro ilnostrofu Tizioforse checome si dicela .Nacqui fra le undici e mezzogiornol'ultimo giorno di febbraio o adessoiniziando l'anno in gennaioSono appena quindici giorni che hocompiuto trentanove annime ne occorrono per lo meno l frattempo di pensare a una cosa tanto lontana sarebbe folliaMa via!Giovani e vecchi lasciano la vita allo stesso modoNessuno ne esce altrimentiche se vi fosse appena entratoSi aggiunga che non cuomoper e finch non abbia raggiunto l'etdi Matusalemmenon pensi diavere ancora vent'anni in o pazzo che seichi ti hafissato i termini della vitaTi basi sulle parole dei mediciGuarda piuttostoi fatti e l'o il comune andamento delle cosetu vivi gidaun pezzo per favore i oltrepassato i comuni limiti del vivere.per convincerti che sia cosconta fra i tuoi conoscenti quanti di pinesiano mori prima di avere la tua etrispetto a quelli che l'hanno raggiuntaedi quelli stessi che hanno nobilitato la loro vita con la famafuna listaeio scommetto che ne troverpiche sono morti prima che non dopo i .oltremodo ragionevole e pio prendere esempio dall'umanitstessa di GesùCristooraegli terminla sua vita a trentatr anniIl pigrande uomo,semplicemente 'egli a questa et8230incerto dove la morte ci a meditazione della e della libertChi haimparato a morireha disimparato a servireIl saper morire ci affranca da ognisoggezione e costrizioneNon cnulla di male nella vita per chi ha bencompreso che la privazione della vita nonmalePaolo Emilio rispose a coluiche quel misero re di Macedoniasuo prigionierogli inviava per pregarlo chenon lo trascinasse dietro il suo trionfolt;Che ne faccia domanda a sestesso>In veritin tutte le cosese la natura non presta un po&8217;d'aiuto,difficile che l'arte e l'abilitfacciano passi avantiIo sono pernatura non melanconicoma meditabondoNon cnulla su cui mi sia o di piche sui pensie.