Newton e Rivoluzione scientifica

Appunto inviato da michiamocosi
/5

Appunti dettagliati su Newton e la Rivoluzione scientifica con spiegazione della sua vita e del suo pensiero (3 pagine formato doc)

NEWTON E RIVOLUZIONE SCIENTIFICA

Newton e Rivoluzione scientifica.
Una perona complessa. Solitario, vive in un college (Trinity College). Entra come studente povero e deve servire i suoi compagni. Deve pulire le scarpe, svuotare i pitali la mattina. È dedito a studi e ricerca. Ci sono degli aneddoti su di lui, come: quando il suo gatto era grasso voleva dire che lui non stava mangiando e quindi che stava creando o ideando qualcosa di importante.
LA VITA DI UN FILOSOFO NATURALE
Nasce nel 1642 in Inghilterra da una famiglia di allevatori. Il padre muore prima della sua nascita; con il compagno della madre ha cattivi rapporti.
Fin da piccolo è appassionato di fisica.
Quando il Trinity College chiude a causa di un’epidemia di peste, torna al suo paese e fa molte scoperte. Quando il college riapre lui ha 27 anni e diventa un professore. 
 

LA RIVOLUZIONE SCIENTIFICA FILOSOFIA

Durante la giovinezza gli cade una mela sulla testa e scopre così l’esistenza della forza di gravità. Dice che la Luna non cade sulla Terra perché la gravità diminuisce allontanandosi dalla Terra. Scrive un libro sulla gravità.
Muore nel 1727, a 84 anni e viene sepolto a Westiminster.
LA SOLITUDINE RELIGIOSA
Non crede alla Trinità, è eretico ma lo nasconde; segue la dottrine di Ario, una dottrina antitrinitaria. Newton pensa che Cristo sia guidato da Dio, ma che non sia suo figlio, quindi bisogna pregare soltanto Dio e non Gesù.
Quando è obbligato a prendere gli ordini religiosi riesce a farsi esonerare. Solo 2 persone sanno che è eretico e hanno fatto un giuramento secondo il quale non lo riveleranno mai a nessuno. Newton nasconde quindi la sua identità, e questo è testimoniato dal suo modo di parlare della vita e dalle sue manie di persecuzione. Finge per tutta la vita di essere diverso da quello che è realmente, e questo lo consuma interiormente.
IL BAULE NASCOSTO
Lascia nascosto un baule pieno di carte che verrà aperto da uno studioso interessato ai suoi scritti. Il baule contiene una montagna di pagine scritte da Newton e riguardanti l’alchimia. Questo spinge l’uomo a chiudere il baule con un colpo. Il baule contiene però anche delle riflessioni sull’Apocalisse e la fine del mondo. Il baule viene esaminato e non accettato, viene rigettato perché il padre della fisica moderna aveva dedicato parte della sua vita all’alchimia.
L’ULTIMO DEI MAGHI
Molte grandi università rifiutano il baule ma quella di Gerusalemme lo acquista e ne pubblica il contenuto. Il possessore del baule scrive un trattato dal titolo “Isaac Newton, l’ultimo dei maghi”.
 

NEWTON: CONTESTO STORICO

L’INGHILTERRA E LA GUERRA CIVILE
Newton vive in un periodo molto importante. L’anno della sua nascita inizia la Guerra Civile, che dura per 20 anni, tra aristocrazia e clero contro contadini e borghesia. All’inizio sono in vantaggio i primi 2 ceti, poi la situazione si capovolge e il re Carlo I viene ucciso e inizia il governo popolare: la Repubblica. Dal 1658 nasce l’esigenza di un ordine politico più solido e viene quindi richiamato Carlo II, erede al trono, ristabilendo così la monarchia. Questo è l’unico esperimento repubblicano della storia dell’Inghilterra.