Nietzsche e la nascita della tragedia greca

Appunto inviato da mattiarezzo93
/5

Nietzsche e la nascita della tragedia greca: analisi e riassunto (2 pagine formato docx)

NIETZSCHE E LA NASCITA DELLA TRAGEDIA GRECA

Nietzsche.

Biografia - Friedrich Nietzsche nasce nel 1844 in Germania e muore sempre in Germania nel 1900.
Gli ultimi suoi 10 anni li ha trascorsi alla follia.
Questo suo momento è importante perché egli lavorava intorno al concetto di volontà di potenza.
Non terminata l’opera, ovvero non terminata la rielaborazione dei suoi appunti, l’opera rimase incompiuta.
I suoi appunti (aforismi) furono ordinati e pubblicati dalla sorella.
Il cognato però era di ideali nazisti, quindi dette ordine a questi appunti per cui fosse possibile leggerli in chiave nazista.
Con il libro “VOLONTA DI POTENZA” si crea una specie di legame tra N. e il nazismo;Dunque chi nega questo legame ritiene che il pensiero espresso nell’opera sia forzato dalla sorella e dal cognato.
Ogni aforisma esprime un idea.
Un aforisma è una specie di massima, una frase abbastanza corta in cui si vuole esprimere un idea, un giudizio o un concetto.

Tesina sulla tragedia: Apollineo e Dionisiaco

 

LA NASCITA DELLA TRAGEDIA NIETZSCHE ANALISI

Da un certo punto in poi della sua vita filosofica Nietzsche preferisce la forma aforista del suo filosofare, proprio per questo si presta a diverse interpretazioni .
Con il modo argomentativo uno spiega il proprio pensiero univocamente, è in quel modo.
Con l’aforisma il significato è implicito, quindi conta l’interpretazione.
Le opere più importanti sono:
- LA NASCITA DELLA TRAGEDIA GRECA
- LA GAIA SCIENZA
- COSI PARLo' ZARATHURSA
- GENEALOGIA DELLA MORTE
- VOLONTà DI POTENZA(pubblicata postuma)
La nascita della tragedia greca
Scrive questa opera anche grazie ai suoi studi in filologia.
La filologia è un insieme di discipline che studiano testi letterari al fine di ricostruire a loro forma originaria e cercando di dare la migliore interpretazione possibile.
Nietzsche si inserisce nel dibattito culturale tedesco che riguardava la cultura greca, cioè la natura e la grandezza della cultura greca.
Gli studi su essa, in Germania, erano fiorenti.
Nietzsche individua nella tragedia la forma più alta della cultura greca.
Essa rappresenta la più grande opera artistica, letteraria, culturale che rispecchia meglio lo spirito della società greca.

La nascita della tragedia di Nietzsche: riassunto

 

APOLLINEO E DIONISIACO NIETZSCHE

Nietzsche Individua in  essa due categorie dello spirito:
- SPIRITO DIONISIACO
- SPIRITO APOLLINEO
Sostanzialmente descrive e caratterizza questi due spiriti.
Essi sono l’espressione di due forme culturali esistenziali che fanno riferimento a due dei: Dioniso ed Apollo.
Dioniso è il nome greco del latino Bacco.
Nietzsche fa riferimento a Dioniso e alle feste Dionisiache.
Egli era il dio dell’ebbrezza, dell’eccesso, il dio della vita senza regole.
Lo spirito dionisiaco è la voglia di vivere soprattutto la parte istintiva della vita.
Tra il dionisiaco e l’esteta c’è un legame, trovano la voglia di vivere nel piacere istintivo e materiale.
C’è molta ricerca nel piacere dei sensi.
Apollo era il dio simbolo della razionalità.
Lo spirito apollineo era espressione della pura forma; Simbolo di essa erano le sculture di Fidia, dove la proporzionalità delle figure umane erano curate ai minimi dettagli.
La tragedia greca era grande per la compresenza di queste due cose; L’elemento più significativo di questa armonia è il dionisiaco.
I greci dunque hanno messo l’intelligenza al servizio della voglia e gioia di vivere.