Il pensiero di Karl Marx

Appunto inviato da leogin
/5

Il pensiero, l'antropologia, la teoria della storia, la teoria della società che comprende una teoria economica. (formato txt) (0 pagine formato txt)

Karl Marx Il pensiero Antropologia Teoria della storia Teoria della società che comprende una teoria economica 1-ANTROPOLOGIA I capisaldi dell'antropologia sono essenzialmente tre: Non esiste un'essenza od una natura umana in generale.
Non c'è un dato spirituale che si afferma (Hegel, Fichte). L'uomo non nasce con l'anima, ma la costruisce attraverso gli altri (b) ed il contesto in cui si trova. Marx nega l'essenza. Il contesto e la società assumono l'importanza maggiore. Marx va oltre la contemplazione della realtà, stimolando un atteggiamento attivo. L'uomo non si cambia con le idee, ma con fatti concreti (Rovesciamento).
Marx affida alla Filosofia un ruolo attivo di trasformazione. b- L'essere umano è sempre storicamente condizionato dal rapporto con gli altri e con la natura. La natura è il lavoro. Il lavoro costruisce l'uomo in due sensi: Storicamente è il lavoro. Il lavoro ha fatto progredire gli uomini dagli animali. Individualmente è il lavoro che costruisce la personalità ed è lo strumento con cui l'uomo si forma. Il lavoro quindi non è una condanna, ma l'ancora di salvezza dell'uomo. Nel lavoro l'uomo manifesta la sua libertà perché può modificare la natura c- L'individuo umano è un ente sociale. La società: secondo Marx l'individuo è un animale sociale e si costruisce nei rapporti con gli altri. La morte è la vittoria del genere sull'individuo(ottica della società). La proprietà privata: essa avvia lo sfruttamento dell'uomo e trasforma la creatività del lavoro in schiavitù. Il lavoro di fabbrica è disumanizzante ed alienante. La proprietà privata snatura i rapporti sociali. Il lavoro e la società. 2-TEORIA DELLA STORIA Storia Materialismo storico/materialismo dialettico Marx non parte da un'idea Astratta, bensì dai bisogni concreti dell'uomo La storia non è animata da idee ma dall'evoluzione del sistema economico. Considerazioni Finali La società capitalistica sarà superata perché ha i germi del fallimento al suo interno: 1) Il capitalista deve investire in macchine ed uomini. Ma le macchine necessitano di manutenzione e le merci si usurano. Caduta tendenziale del saggio di profitto (le spese aumentano). 2) In seguito a ciò il capitalista sfrutta di più gli operai. Cerca di avere un serbatoio di lavoratori che accettino salari bassi. Cerca di rendere più produttivo il lavoro degli operai cercando all'estero le materie prime ad un prezzo inferiore. RISULTATO Il capitalismo incorrerà in crisi di sottoproduzione e sovrapproduzione che elimineranno i capitalisti più deboli e lasceranno solo i capitalisti più forti. Due leggi di Marx: Legge dell'accumulazione capitalista (I capitalisti producono sempre di più). Legge del progressivo immiserimento proletario (I proletari si impoveriscono sempre di più). Numero immenso di poveri e numeri equi di capitalisti. Regno della scissione Superamento di tali scissioni Hegel dialettica come superamento della frammentazione Hegel/Marx forte spinta religiosa (idea di redenzione) Marx si rivolge all'uomo