La Ragion di Stato - Machiavelli

Appunto inviato da
/5

Schemi tratti da documenti relativi alla Ragion di Stato e al pensiero politico di Machiavelli. (formato txt) (0 pagine formato txt)

STORIA Documento 101 "La forza, la virtù, la religione" .
Brano1: Secondo il Macchiavelli l'essere principe di un regno presuppone, come doti, la virtù e la fortuna. La seconda che fornisca le occasioni, la prima che permetta di coglierle. . Coloro che acquistano il potere per vie virtuose avranno difficoltà ad ottenerlo ma una grande facilità nel mantenerlo, contrariamente a chi lo ottiene grazie alla fortuna. . Le difficoltà nascono dalle innovazioni che il principe cerca di introdurre, incontrando la forte opposizione di chi guadagna dai vecchi ordinamenti o a di chi ha paura delle innovazioni non collaudate mai prima. .
Per questo motivo il principe deve essere in grado di far accettare le innovazioni che introduce e deve farlo necessariamente, almeno in parte, con la forza di un esercito che lo segua. . Brano2: Macchiavelli individua una differenza nell'educazione moderna dell'uomo rispetto all'antica, dovuta ad una diversa interpretazione della religione. Secondo la sua visione nel mondo antico era dato un maggiore risalto alle virtù militari e alla forza che non alle virtù riflessive e intellettuali che caratterizzano gli uomini moderni. . La religione avrebbe inoltre spinto gli uomini verso una debolezza dovuta all'idea che per raggiungere il Paradiso si debbano sopportare le ingiustizie più che vendicarle. . L'esaltazione cristiana delle attività contemplative dell'uomo e un'interpretazione della religione "secondo l'ozio e non secondo la virtù" hanno messo in contrasto i valori evangelici e l'antica virtù militare. Documento 102 "I fondamenti giuridici del potere" . Brano1: I diritti del re sono inaccessibili e inalienabili, né possono cadere in prescrizione. La prima prerogativa sovrana è il potere di dare la legge a tutti in generale e a ciascuno come singolo senza bisogno di alcun consenso esterno. . Non è da considerare sovrano chi fa leggi ma a sua volta le riceve da un superiore o da un uguale. . Brano2: Ogni Stato trae la sua origine dalla famiglia, moltiplicandosi poco a poco, oppure si forma d'improvviso da una moltitudine riunita o da una colonia mandata da un altro Stato. . Ogni Stato si stabilisce per la violenza dei più forti o per il consenso degli uni che assoggettano agli altri la loro libertà. . Lo Stato, se ha basi solide, si assicura poi contro la forza esterna e contro i mali interni, crescendo poco a poco in potenza. Ma questa potenza può venir cancellata da cambiamenti che possono essere volontari, necessari (a sua volta naturali o violenti), o una via di mezzo tra i due tipi. . I cambiamenti naturali si verificano d'improvviso, mentre quelli violenti sono più lenti e graduali. Se poi il cambiamento è volontario esso avviene in maniera più semplice e piacevole che in ogni altro modo possibile. Documento 134 "L'indice dei libri proibiti" . Nel 1571, con il pontificato di Pio V, fu creata la Sacra Congregazione dell'indice, con il compito di aggiornare l'elenco dei libri proibiti (Già pubblicato nel 1559 e nel 1564 n