La rivoluzione scientifica dell'Umanesimo

Appunto inviato da raffpico
/5

Riassunto dettagliato sulla Rivoluzione scientifica e l'Umanesimo, Galileo Galilei e Francesco Bacone (10 pagine formato doc)

RIVOLUZIONE SCIENTIFICA DELL'UMANESIMO

Metodo induttivo-sperimentale
esperienza → riscontro fondamentale della conoscenza
Ockham influenza numerosi personaggi UMANESIMO-RINASCIMENTALI
economicità ed uniformità della natura
la natura segue sempre la via più semplice
la natura segue sempre le stesse leggi
le leggi del presente possono essere applicate anche nel futuro
principi che porteranno gli scienziati moderni a combattere il dualismo fisico di Galilei
OBIETTIVO RIVOLUZIONE SCIENTIFICA: unificare l'universo – immagine unitaria
L'ipotesi eliocentrica viene proposta per semplificare
RAGIONE → mondo naturale – esperienza
FEDE → mondo trascendente
Fatto politico che segna l'età moderna → affermazione stato nazionale
Fatto economico che segna l'età moderna → affermazione borghesia
Fatto culturale che segna l'età moderna → rivoluzione scientifica
Nascita rivoluzione scientifica: 1543 → Copernico pubblica “De revolutionibus orbium coelestium
in realtà basi già ampiamente poste nel 300 da Ockham
Punto culminante: 1687 → Newton pubblica “philosophiae naturalis principia mathematica”
propone la teoria della gravitazione universale – SUPERAMENTO DUALISMO FISICO.

Dal Rinascimento alla Rivoluzione scientifica: riassunto

RIVOLUZIONE SCIENTIFICA: RIASSUNTO

La rivoluzione scientifica va a confluire nell'illuminismo.

Le indagini sul sentimento iniziano nell'illuminismo e poi continuano nel romanticismo – modello metodologico-ricavato dalla rivoluzione scientifica
L'illuminismo nasce a metà 700
Francia: cultura radicale estremista
Inghilterra: in realtà nasce già a fine 600 → principi liberali
padri dell'illuminismo: Locke (filosofia) – Newton (scienza) – punti di riferimento per tutti gli illuministi]
I AREA TEMATICA – CONTESTUALIZZAZIONE RIVOLUZIONE SCIENTIFICA
Prima contestualizzazione:
STORIA MODERNA DEL PUNTO DI VISTA CULTURALE: rivoluzione scientifica
principi ripresi nella seconda metà dell'800 nel positivismo.

Umanesimo e Rinascimento: riassunto breve

RIVOLUZIONE SCIENTIFICA DEL 600: RIASSUNTO

Dopo le guerre mondiali ripresi PACIFISMO e COSMOPOLITISMO dall'illuminismo
Newton: vertice rivoluzione scientifica – principale punto di riferimento per l'illuminismo
PARADIGMA METODOLOGICO: metodo scientifico per eccellenza
Seconda contestualizzazione:
PONTE → TRAIT D'UNION
rinascimento-rivoluzione scientifica-illuminismo
pensiero filosofico moderno → dopo il rinascimento 600-700
si orienta in 2 direzioni
1)    razionalismo
      fondatore = Cartesio (Descartes) [Spinoza-olandese, Leibniz-tedesco]
2)    empirismo (parte da Ockam)
      scientifico → intellettuali più scienziati che filosofi [Galilei, Newton]
      filosofico → [Bacone, Hobbes, Empiristi Inglesi (Locke, Berkeley, Hume)]
Per i filosofi moderni: scienza = termine di riferimento
(pensiero classico = essere-problema ontologico – pensiero medievale = essere-problema teologico).

Periodizzazione dell'Umanesimo e Rinascimento

RIVOLUZIONE SCIENTIFICA, GALILEO GALILEI: RIASSUNTO

Contestualizzazione.
CRITERIO PER DIFFERENZIARE I DUE ORIENTAMENTI DEL PENSIERO FILOSOFICO MODERNO
uomo = soggetto-fondamento – oggetto di indagine = uomo
1.    GNOSEOLOGIA
razionalismo: l'esperienza non è conoscenza affidabile, la mente possiede criteri universali innati (tipo  matematico, etico, ecc..) - GNOSEOLOGIA INNATISTICA-APRIORISTICA
empirismo: non esistono idee innate, la mente umana è tabula rasa, le conoscenze sono acquisite unicamente dall'esperienza, che viene valorizzata come fonte di ogni conoscenza (ne diventa anche il limite) ogni conoscenza non potrà trascendere l'esperienza ANTI INNATISMO-CONOSCENZA A POSTERIORI.

.