Scuole ellenistiche: scetticismo, epicureismo e stoicismo

Appunto inviato da melina91
/5

Appunti schematici sulle scuole di pensiero del periodo ellenistico: scetticismo, epicureismo e stoicismo (4 pagine formato doc)

SCETTICISMO, EPICUREISMO E STOICISMO: SCUOLE ELLENICHE

Fase etica.

Ci sono 3 scuole:

  1. Scetticismo
  2. Epicureismo
  3. Stoicismo
  • Sono scuole ateniese che nascono tra il IV e il III sec. a.C.
  • Vivono in polemica con l'accademia Platonica  e Aristocratica
  • Nel periodo Ellenistico la cultura  greca si mescola con quella orientale attraverso conquiste di Alessandro Magno.
  • C'è una crisi della politica,spariscono le città-stato.
  • L'uomo va alla ricerca della FELICITA'--> cioè trovare una condizione di vita più possibile tranquilla.
  • DIOGENE--> è un rappresentante della SCUOLA CINICA--> scuola post-aristocratica.
  • Ha un atteggiamento di sdegno nei confronti di tutti i beni superficiali e di tutte le CONVENZIONI SOCIALI e va alla ricerca di un umanità schietta e lontana il più possibile da tutti i canoni stabili della società.
  • Dal pensiero di DIOGENE  che da vita allo SCETTICISMO.

Scuole post-aristoteliche: epicureismo, scetticismo e stoicismo

SCETTICISMO

SCETTICISMO:

  • Dal pensiero di DIOGENE  che da vita allo SCETTICISMO.
  • Fulcro dello scetticismo è: OGNI SAPERE E' INCERTO E OSCURO; LA CONOSCENZA CHE SI BASA SU DELLE SENSAZIONI E SUL RAGGIONAMENTO. È  INCAPACE DI ARRIVARE AD UNA VERITA' ASSOLUTA.(al contrario Platone e Aristotele cercano delle risposte certe, cercano di spiegare la realtà con certezza).
  • Lo scetticismo diviene una FILOSOFIA ANTIDOGMATICA
  • rispetto a tutti quei temi a cui avevano dato risposta i precedenti filosofi ora si può avere un vero atteggiamento-->EPOCHE'=sospensione del giudizi, non è possibile esprimere giudizi in senso dogmatico.
  • C'è un rifiuto della SCIENZA perché questa è considerata verità assoluta.
  • Gli scettici paradossalmente aiutano il progresso scientifico poiché rifiutano la scienza come verità assoluta,danno vita ad una scienza basata sul principio della confutazione.
  • Fondatore della scuola è PIRRONE (365-270).
  • Non lascia niente di scritto, si a qualcosa  della sua dottrina solo attraverso gli scritti di DIOGENE e SILLOI.
  • Secondo lui non ci sono cose vere o false,belle o brutte, ma soltanto per CONVENZIONE e RELATIVAMENTE, ossia sono le abitudini degli uomini, i loro costumi e le loro decisioni a rendere buona o cattiva una cosa.
  • Solo lo scetticismo riesce a procurare l'ATARASSIA--> cioè l'imperturbabile serenità della mente, che viene raggiunta con l'estraniazione da ogni dottrina.
  • Per pirrone la filosofia ha il compito di condurre l'uomo alla felicità--> AFASIA--> rinuncia a pronunciare affermazioni circa la realtà.
  • Allievo è TIMONE
  • Afferma che l'uomo per essere felice deve conoscere tre cose:
  1. QUALE SIA LA NATURA DELLE COSE
  2. QUALE ATTEGGIAMENTO BISOGNA ASSUMERE NEI LORO CONFRONTI
  3. QUALI SONO LE CONSEGUENZE DI TALI ATTEGGIAMENTI.
  • È impossibile conoscere queste cose, l'unica cosa da fare è non pronunciarsi sui niente.
  • Contemporaneamente alo scetticismo di Pirrone e Timone,nell'accademia platonica si sviluppò una corrente di pensiero circa nei confronti dello stoicismo e delle altre tradizione filosofiche.
  • L'iniziatore di questo nuovo indirizzo dell accademia (MEDIA ACCADEMIA) fu ARCESILAO di Pilane (315-212 a.C.)
  • si dedico esclusivamente alla critica delle altre dottrine,contrapponendo ad ogni tesi quella opposta, arrivando cosi a dimostrare l'impossibilità di scegliere l'una o l'altra.
  • La linea scettica-critica di Arcesilao viene sviluppata da CARNEADE di Cirene(219-129), fondatore della cosiddetta NUOVA ACCADEMIA.
  • Abbandonato dall'accademia, lo scetticismo venne ripreso da altri filosofi.
  • I più importanti furono: ENESIDEMO,AGRIPPA e SESTO EMPIRICO.

EPICUREISMO IN BREVE

EPICUREISMO.

  • L'epicureismo prende il nome dal suo fondatore EPICURO di Samo (342-270 a.C)
  • Nel 360 a.C.
    Fondò la scuola,detta GIARDINO,poichè sorgeva in una casa circondata da un ampio parco.
  • È una comunità perchè le persone  si ritrovano a coincidere la propria vita sencodo le regole di Epicuro.
  • Si ispira a Platone e Aristotele ma concepisce un idea di filosofia che di base è fortemente materialistica.
  • Fu autore di più di 300 scritti di cui ne rimangono solo 3 lettere conservate da DIOGENE: I ad ERODOTO, II a MENECEO, III a PIROCLE.
  • Ci giungo altre informazioni dagli scritti di Cicerone, Seneca e Lucrezio.
  • Divide la filosofia in 3 parti:
  1. CANONICA
  2. FISICA
  3. ETICA