Umanesimo francese: riassunto

Appunto inviato da specialpk
/5

Umanesimo francese: schema riassuntivo (2 pagine formato doc)

UMANESIMO FRANCESE

Schema Filosofia
Umanesimo- Rinascimento- Illuminismo meta’ 300 fino tutto il 700
Umanesimo - Rinascimento vanno della meta’ del 300 al 500
La caratteristica di questo periodo e’ la riscoperta dell’uomo , l’umanesimo e’ la prima parte del rinascimento con un significato letterario , viene riscoperto l’uomo dei classici greci.
Si parla di “ Centralità dell’uomo “ l’uomo appare il centro focale della natura , e’ capace e’ capace di plasmare la propria vita e il mondo circostante.
L’uomo e’ capace di cambiare (diventare migliori ) secondo la sua volontà.
HOMO FABER
L’uomo e’ fabbro di se stesso grazie alla volontà’ e l’intelligenza (può’ modificare anche il mondo)
Attraverso il fare da’ forma a se e al mondo!
Se nel medioevo vi era concezione teocentrica (dio al centro del mondo) adesso c’e’ una concezione antropocentrica (antropo=uomo)
dio trascende = separata da noi
dio immanente = tra noi
Si vede cosa c’e’ di divino nel mondo

Umanesimo e Rinascimento: filosofia

RINASCIMENTO FRANCESE: RIASSUNTO

L’immagine consueta contrappone il medioevo al rinascimento!
Nel medio evo l’uomo e’ considerato in rapporto all’aldilà’ ultraterreno.
Nell’umanesimo e Rinascimento si ha il valore dell’attività’ umana nel mondo.
Superata come fittizia la questione della continuità’ o meno con il medioevo.

Dall’800 in poi la critica del medioevo e’ Superata!!
I luoghi di diffusione dell’umanesimo ...

sono in Italia :
Firenze , Napoli alla corte degli aragonesi , Roma presso il papato mentre si diffonde all’estero in stati come la Francia , la Germania , l’Inghilterra , le Fiandre.
Dal punto di vista storico abbiamo la trasformazione dei comuni in signorie e in questo periodo e caratteri principali sono sicuramente :

1)Il senso della concretezza
2)Appello empiristico delle cose
3)Valore della volontà’ e dell’azione
4)Attenzione alle individualità’

Dal punto di vista religioso non e’ un epoca laica , ma vi e’ un nuovo modo di vedere la religiosità’ !
Si vede Dio in noi e non piu’ fuori da noi!
Si guarda il divino che e’ nel mondo e nell’uomo!
Tra i primi umanisti italiani dobbiamo ricordare Petrarca , Salutati , Valla , Alberti e alcuni seguaci di Platone tra cui citiamo Cusano e la sua opera “De docta ingnorantia” .
Egli affermava che tra l’uomo e Dio c’è uno spazio che e’ incolmabile e la differenza tra i due e’ qualitativa e non quantitativa.

Umanesimo civile fiorentino: significato

L'HUMANISME EN FRANCE

Umanesimo Francese
Ricordiamo Montaigne e la sua opera piu’ importante ..

“ I Saggi”
L’umanesimo Francese e’ più’ mitigato sulla concezione umanistica dell’uomo .
L’uomo e’ si importante , ma ha dei limiti non e’ più onnipotente !
“Non fare il passo più lungo della gamba “
L’uomo accetta i suoi limiti e tra questi limiti vi e’ anche la morte e secondo la concezione dei Francesi … chi accetta la morte vive sereno.
Montaigne parla di “Mediocrità” e non significa “grigiore della vita meschina “ ma “ accettazione di vivere conforme ai limiti”