la negozazione dei titoli

Appunto inviato da tdh
/5

Le modalità di negoziazione degli strumenti finanziari, il corso tel quel il corso secco e il super secco (2 pagine formato doc)

Le negoziazioni nei mercati regolamentati Le negoziazioni nei mercati regolamentati La maggior parte degli scambi dei titoli avviene sui mercati di borsa, dove sono scambiate sia le obbligazioni pubbliche sia private.
Tutte le contrattazioni avvengono tramite appositi intermediari autorizzati (SIM)a operare nei mercati regolamentati La negoziazione su ogni titolo quotato da parte di chi offre e chi domanda determinano il prezzo di mercato del titolo(quotazione o corso). Il prezzo di mercato(quotazione o corso) di un titolo è il prezzo che si forma sul mercato nel momento dello scambio del titolo. Nei mercati regolamentati le operazioni si stipulano in conformità dei contratti tipo ossia clausole standardizzate che facilitano la negoziazione.
Le uniche variabili sono la quantità dei titoli e il prezzo. Le quantità minime di contrattazione si chiamano lotti o tagli minimi. Il lotto coincide con la quantità minima del valore nominale (per lo stato e 1000 €). Lo scambio dei titoli e il pagamento del prezzo non avvengono immediatamente ma dopo qualche giorno. In ogni contratta Borsa il giorno di stipulazione differisce dal giorno di liquidazione: Giorno di stipulazione è il giorno in cui il contratto è concluso. Giorno di liquidazione è il giorno in cui è effettivamente eseguito il contratto con il passaggio di proprietà dei titoli e il pagamento del relativo prezzo. La liquidazione dei contratti riguardanti, i titoli di Stato, le obbligazioni e le azioni deve avvenire il terzo giorno di borsa aperta successivo alla stipulazione del contratto. La quotazione dei titoli I prezzi dei titoli (quotazione)sono espressi in modo diverso: Azioni quotate in modo unitario ossia il prezzo di mercato si riferisce a una singola azione. Titoli di debito quotati in modo percentuale ossia la loro quotazione è riferita a 100 € del valore nominale. Corso tel quel, corso secco e supersecco Chi ha un titolo di debito, acquista non soltanto il valore capitale (una parte del valore nominale di un prestito emesso dallo Stato, ente territoriale o società)ma ottiene anche il diritto di percepire la remunerazione del capitale investito. Gli enti e le società emittenti pagano gli interessi posticipatamente (es obbligazione con data godimento 1/01-1/07 in data 1/07 vengono pagati gli interessi che si riferiscono un semestre) Che vende un titolo cede all'acquirente il diritto di riscuotere gli interessi non ancora maturati, tuttavia gli interessi fino al momento della liquidazione spettano al venditore. Laddove il titolo è a corso tel quel la quota riguardante, gli interessi maturati e non riscossi è compresa nel prezzo di negoziazione (BOT CTZ Zero Coupon). Il corso tel quel è il prezzo che comprende oltre al valore capitale del titolo anche gli interessi maturati dal giorno in cui è scaduta l'ultima cedola. I listini di Borsa quotano la maggior parte ddei titoli di debito, sia pubblici che privati a corso secco. Il corso secco è il prezzo che si riferisce soltanto a v