Principi di redazione del bilancio

Appunto inviato da kagomekaoru
/5

I principi di redazione del bilancio dello stato (1 pagine formato doc)

PRINCIPI DEL BILANCIO PRINCIPI DEL BILANCIO La teoria finanziaria tradizionale ha elencato i criteri, le regole e le modalità che devono essere seguite per la redazione e l'approvazione del bilancio e che così possono enunciarsi: universalità, integrità, unità annualità, specializzazione, pubblicità.
principio dell'universalità, in base al quale devono essere iscritte in bilancio tutte le voci delle entrate e delle spese. Le gestioni di fondi al di fuori del bilancio non sono ammesse, salvo che siano espressamente consentite da apposite leggi speciali. (gestioni extra bilancio) principi dell'integrità, le entrate e spese devono essere iscritte al lordo di quelle spese che possono comportare la loro riscossione e il loro pagamento.
Le compensazione non sono pertanto ammesse. Principio dell'unità, che proibisce di collegare delle specifiche entrate con specifiche voci di spesa. Pertanto non è ammesso vincolare la destinazione di determinati fondi al finanziamento di una data spesa anziché di un'altra. Se così fosse sorgerebbe la necessità di istituire i cosiddetti tributi di scopo, cioè tributi introdotti appositamente per far fronte a determinate spese. Principio di annualità: ogni anno le Camere devono approvare con apposita legge il bilancio preventivo e quello consuntivo presentati dal governo. Il bilancio fa sempre riferimento alle operazioni da effettuarsi lungo l'anno finanziario. Dal punto di vista contabile il bilancio annuale risulta particolarmente adatto a un puntuale e rigoroso controllo sulla gestione del denaro pubblico, il bilancio pluriennale (che non è vincolante ma scorrevole) è da ritenersi uno strumento più valido ai fini di una programmazione economica degli interventi dello stato. Infatti, gli obbiettivi di politica economica e sociale possono essere raggiunti nel corso di più esercizi finanziari. Principio della specializzazione, stabilisce che le entrate e le spese iscritte debbano essere distinte in relazione alle loro funzioni economiche. Il principio della specializzazione ha lo scopo di impedire che la pubblica amministrazione utilizzi dei fondi per finalità diverse da quelle per cui essi sono stati stanziati con l'approvazione del Parlamento. Principio di pubblicità, che dispone che la legge di approvazione del bilancio sia portata a conoscenza di tutti attraverso la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.