L'atomo: riassunto della storia e caratteristiche

Appunto inviato da stevil84
/5

La storia, la formazione e le caratteristiche dell'atomo: riassunto (6 pagine formato doc)

L'ATOMO: RIASSUNTO DELLA STORIA E CARATTERISTICHE

Il costituente elementare della materia…Una delle prime domande che ci si pone quando s’inizia a indagare sulla natura degli oggetti che ci circondano è: “Di che cosa è fatto?”.

Oggi sappiamo che la risposta è sempre: ”E’ fatto di un numero enorme di particelle piccolissime, invisibili anche al più potente microscopio: è fatto di atomi”.
Tutti gli oggetti, anche i più familiari, possono rientrare in due categorie: quelli costituiti da molte parti diverse unite alla rinfusa e quelli che invece sembrano costituiti da una sostanza unica. Abbiamo cioè corpi eterogenei e corpi omogenei.
Ma sino a che punto un corpo omogeneo si conserva tale quando se ne osservano particolari sempre più minuti?

Atomo: definizione e struttura


RIASSUNTO ATOMO TERZA MEDIA

Possiamo pensare di rompere un corpo omogeneo in parti sempre più piccole per vedere se anch’esso non è costituito da sostanze differenti. Ma questo processo di suddivisione andrà avanti all’infinito, oppure dovremo necessariamente arrivare a un punto in cui le particelle ottenute non potranno più essere divise? Di quest’ultima opinione era Democrito di Abdera un “fisico” della Grecia antica. Egli affermò che tutti i corpi sono costituiti da particelle tanto piccole da essere invisibili, infinitamente dure, non  ulteriormente divisibili, immutabili, eterne: gli atomi. “Atomo” in greco significa appunto indivisibile.

L'atomo: riassunto breve


COME E' FATTO L'ATOMO

La sua dottrina fu elaborata circa 150 anni dopo, dal filosofo greco Epicuro e proprio nella forma assunta con egli, è giunta a noi attraverso il più straordinario saggio poetico di divulgazione scientifica che sia mai stato scritto: il De Rerum Natura  (La Natura) del poeta latino Lucrezio.
In esso apprendiamo che gli atomi si trovano immersi nel vuoto assoluto, presente ovunque e nel quale si muovono, si urtano e si uniscono a formare tutte le cose, e poi si separano nel disfacimento delle cose stesse. Una qualsiasi teoria atomica deve rendere ragione di un fatto molto importante: come stanno uniti tra loro i diversi atomi a formare i diversi corpi che possono essere anche molto duri, come per esempio il diamante? Secondo Epicuro, alle diverse forme degli atomi corrispondono le diverse possibilità di aggregazione per cui in natura si osservano corpi con proprietà molto differenti. La possibilità di dar origine a corpi solidi, per esempio, è dovuta alla particolare forma degli atomi che li costituiscono, forniti di uncini e di protuberanze in modo da restare strettamente uniti tra loro.

L'atomo e le teorie atomiche: riassunto


L'ATOMO: RIASSUNTO TERZA MEDIA

La moderna teoria atomica. Gli atomi di Democrito e di Epicuro tornarono alla ribalta all’inizio dell’800, al nascere della chimica moderna. Secondo l’intuizione di quella straordinaria figura di scienziato che fu il chimico e fisico inglese John Dalton, il concetto di atomo, inteso come particella ultima della materia, era l’unico in grado di spiegare le leggi fondamentali della chimica. L’atomo è infatti necessario per spiegare la legge delle proporzioni multiple, per la quale elementi chimici diversi si combinano in proporzioni ben definite e diverse a formare composti chimici diversi.