Fisica

Appunto inviato da gianlupo87
/5

Moto vario, Moto uniformemente accelerato (+ legge), Accelerazione instantanea, Velocità media, velocità instantanea, definizione accelerazione. (1 pagine formato doc)

Moto vario: un moto nel quale un punto materiale percorre distanze diverse in intervalli di tempo uguali Gianlupo Borgogelli Ottaviani www.gianlupo.it Fisica Moto vario: un moto nel quale un punto materiale percorre distanze diverse in intervalli di tempo uguali.
Velocità media: è il rapporto tra lo spazio ?S percorso e l'intervallo di tempo ?t impiegato a percorrerlo. Vm=?S/?T Velocità istantanea: il valore limite a cui tende la velocità media calcolandola su un intervallo di tempo sempre più piccolo. Accelerazione: è la rapidità con cui varia la velocità istantanea.a=?V/?T. Legge oraria dell'accelerazione: a=[LT-2] Moto Uniformemente Accelerato: si ha questo moto quando la velocità del corpo varia di quantità ?V uguali in intervalli di tempo ?T uguali, comunque siano piccoli questi intervalli di tempo.
Velocità nel moto uni.accele. si calcola: v= a t (quando la partenza è da fermo) v=v0+ a t (quando la partenza è in velocità. Legge del moto uniformemente acce: s= ½ (a t)2 [partenza da fermo] s= s0+ v0t+ ½ (at)2.Accelerazione Media: è definita come il rapporto tra la variazione ?v della velocità di un corpo e l'intervallo di tempo ?t in cui avviene tale variazione. am= ?v/?t (si misura in m/s2) Accelerazione istantantanea: è l'accelerazione media calcolata quando l'intervallo di tempo ?t diventa sempre più piccolo. Tangente: retta che tocca la curva in un solo punto e ha la stessa inclinazione della curva in quel punto. Il coefficiente angolare della tangente in un punto t0 a un grafico spazio/tempo è la velocità istantanea all'istante t0. Distanza percorsa: in un moto qualsiasi la si può calcolare dal grafico velocità/tempo. Essa è uguale all'area della superficie racchiusa tra la curva della velocità e l'asse orizzontale dei tempi, e limitata tra l'istante iniziale t1 e quello finale t2.