Fenomeni di elettrizzazione

Appunto inviato da yukira
/5

L'elettrizzazione è il risultato dello spostamento di un certo numero di elettroni, detti elettroni di conduzione, da un corpo a un altro. Appunti di fisica sull'elettrizzazione e tipologie (6 pagine formato doc)

FENOMENI DI ELETTRIZZAZIONE

Fenomeni di elettrizzazione.

In tutti i corpi, anche allo stato neutro, esistono particelle cariche, particelle con cariche negative, gli elettroni, particelle con cariche positive, i protoni.Tutti i corpi allo stato neutro hanno lo stesso numero di protoni ed elettroni. Qualsiasi fenomeno di elettrizzazione va interpretato come un'alterazione dell'equilibrio tra cariche elettriche positive e negative esistenti in ogni corpo non elettrizzato.
L'elettrizzazione è il risultato dello spostamento di un certo numero di elettroni, detti elettroni di conduzione, da un corpo a un altro.

Elettrizzazione: definizione e tipologie

FENOMENI DI ELETTRIZZAZIONE: PER STROFINIO, PER CONTATTO E PER INDUZIONE

Analizziamo i fenomeni di elettrizzazione:
1.    Elettrizzazione per strofinio.
Strofinando una bacchetta di vetro, con un panno di seta, si elettrizza positivamente, ciò accade perchè alcuni elettroni vengono strappati al vetro dalla seta.
Strofinando una bacchetta di polietilene, con una pelle, si elettrizza negativamente, ciò accade perchè alcuni elettroni vengono strappati alla pelle dal polietilene.


2.    Elettrizzazione per contatto.
Nei conduttori alcuni elettroni (detti elettroni di conduzione) hanno una certa libertà di movimento, cioè se soggetti a una forza elettrica, si spostano da un atomo a un'altro. Se facciamo toccare una barretta di metallo con un corpo carico positivamente, gli elettroni di conduzione della barretta sono attratti dal corpo carico, il metallo perde, così, alcune cariche negativa e risulta carico positivamente.
3.    Elettrizzazione per induzione.
Se avviciniamo a una barretta di metallo un corpo carico, ad esempio positivamente, gli elettroni di conduzione vengono richiamati verso la parte più vicina al corpo carico. Se il corpo carico viene allontanato la barretta ritorna neutra.

L'ELETTRIZZAZIONE E' UN FENOMENO FISICO

Durante il processo di carica di un conduttore c'è un movimento di cariche elettriche, tale movimento cessa nell'istante in cui ha termine il processo di carica ed il conduttore raggiunge uno stato di equilibrio detto equilibrio elettrostatico. Sperimentalmente si ricava che le cariche elettriche di un conduttore in equilibrio elettrostatico si distribuiscono sulla superficie esterna del conduttore stesso.
Le forze elettriche, come le forze gravitazionali e le forze magnetiche, si trasmettono tra i corpi interagenti senza che necessariamente avvenga il contatto.
Una carica q posta nelle vicinanze di un corpo carico risente di una forza e questo si traduce dicendo che nello spazio circostante il corpo esiste un campo elettrico, un vettore che ha la stessa direzione della forza elettrica stesso verso se q è positiva, verso opposto se q è negativa e modulo E=F/q.
Per visualizzare qualitativamente il campo elettrico si possono rappresentare alcuni vettori di campo associati ad un numero sufficiente di posizioni.. Un'altra maniera per rappresentare il campo si basa sul disegno di un numero sufficiente di linee di forza.
Nel caso che il campo elettrico sia generato da un numero n di cariche puntiformi il campo elettrico è la somma vettoriale dei campi elettrici che le varie cariche generano da sole (Principio di sovrapposizione.)
Per determinare il campo elettrico generato da una lastra carica o da un filo rettilineo carico si applica il teorema di Gauss.