Legge di Ohm

Appunto inviato da kikkatac
/5

Esperienza di laboratorio volta a dimostrare la legge di Ohm, con descrizione dettagliata di tutti i passaggi (4 pagine formato doc)

  1. Scopo dell'esperienza: verificare la legge di Ohm, cioè che per questo circuito l'intensità di corrente elettrica è direttamente proporzionale alla differenza di potenziale.

2) Strumenti e materiali utilizzati (portata e sensibilità):

  • generatore con voltaggio regolabile;
  • amperometro con sensibilità e portata regolabile:
alla sensibilità di 0,02A corrisponde la portata di 1A,

alla sensibilità 0,1A la portata di 3A,

alla sensibilità di 0,2A la portata di 6A;

  • voltometro con sensibilità e portata regolabile:
alla sensibilità di 0,05V corrisponde la portata di 1,5V,

alla sensibilità di 0,5V la portata di 15V;

  • resistenza di 10 che resiste ad un'intensità di corrente massima di 0,7A;
  • resistenza di 20che resiste ad un'intensità di corrente massima di 0,5A;
  • fili di collegamento.

  1. Descrizione dell'esperienza: per verificare la legge di Ohm si costruisce un circuito formato da un generatore su cui è possibile regolare il voltaggio e da due resistenze collegate in serie, vale a dire con la stessa intensità di corrente e la stessa quantità di carica elettrica.
    È molto importate collegare bene i fili in modo da mettere le due resistenze in serie e far sì che la corrente vada nello stesso verso, in modo che non si annulli. In questo circuito s'inserisce un amperometro, uno strumento che serve per misurare l'intensità di corrente, e un voltometro, strumento con cui si misura il potenziale elettrico. Il voltometro è inserito in parallelo con entrambe le resistenze. Le resistenze possono sopportare un'intensità di corrente pari a 0,7A e 0,5A, quindi si regola il voltaggio in modo da non superare queste intensità