L'elettricità: riassunto di fisica

Appunto inviato da supermegamazzo
/5

Elettricità: riassunto e spiegazione semplice dell'elettroscopio a foglia d'oro, del generatore di corrente statica, della prima e seconda legge di Ohm (2 pagine formato doc)

ELETTRICITA' RIASSUNTO

L'elettricità.

Corrente statica. 
-Elettroscopio a foglia d'oro (inventato da Alessandro Volta). E’ uno strumento che serve per verificare la presenza di cariche negative. Tramite una bacchetta di plastica, elettrizzata per strofinio con un panno di lana, e avvicinata alla bacchetta di metallo che esce dall’ampolla, si trasferiscono le cariche negative e arrivano alle due lamine d’oro. Queste, essendo entrambi cariche negativamente, si allontanano e si alzano a seconda della vicinanza della bacchetta.
Qui si può vedere l’elettrizzazione delle due lamine per induzione.
Invece se noi tocchiamo la bacchetta di metallo con la bacchetta di plastica elettrizzata, notiamo che le due lamine rimangono aperte e si chiuderanno quando gli elettroni finiranno di passare attraverso esse. Qui si può notare l’elettrizzazione per contatto. Se invece noi tocchiamo la bacchetta metallica con la mano, le lamine si chiudono perché gli elettroni vengono scaricati a terra tramite il nostro corpo.

Le cariche elettriche positive e negative, appunti

RIASSUNTO ELETTRICITA' TECNOLOGIA

-GENERATORE DI CORRENTE STATICA
E’ uno strumento che crea corrente statica. E’ costituito da due ruote di plastiche che vengono fatte girare, una il verso opposto dell’altra, da una manovella. Tra le due ruote ci sono due “spazzoline” che sfregandosi fra di loro creano cariche positive e negative. Quelle positive vanno in condensatore in sughero, mentre quelle negative in uno di metallo. Quando la d.d.p. raggiunge i 2000V avviene una scarica tra due sferette collegate ai condensatori. Più si avvicinano le sferette più è veloce la successione delle scariche.

Un’altra esperienza è stata fatta utilizzando una bacchetta di plastica e acqua.
Elettrizziamo la bacchetta con un panno di lana. Far scendere un filo d’acqua dal rubinetto e avvicinare la bacchetta elettrizzata. Qui si nota che l’acqua fa una deviazione. Questo perché le cariche negative dell’acqua si contrappongono a quelle negative della bacchetta e quindi c’è lo spostamento degli elettroni al posto dei protoni.
Se invece tocchiamo con la bacchetta l’acqua il fenomeno finisce e l’acqua ritorna perpendicolare.

Elettrizzazione: definizione

COS'E' L'ELETTRICITA'

Corrente elettrica. Prima legge di Ohm. Usando un alimentatore, in cui al suo interno ci sono amperometro e voltmetro, collegato ad una resistenza, possiamo verificare la prima legge di Ohm, in cui la resistenza (R) è direttamente proporzionale alla differenza di potenziale (ΔV) e inversamente proporzionale all’intensità (I).
SECONDA LEGGE DI OHM
Secondo la seconda legge di Ohm la resistenza dipende dalla resistività del materiale ed è direttamente proporzionale alla sua lunghezza (l) e inversamente proporzionale all’area della sua sezione (s). Quindi prendendo un filo di nichel cromo di 1 m di lunghezza e 1 mm di sezione, collegato all’alimentatore con ΔV = 10 V e I = 0,8 A sia ha una resistenza di 12,5 Ω.
Raddoppiando la lunghezza del filo, sempre con ΔV = 10 V, si ha I = 0,4 A e R = 25 Ω.
Invece raddoppiando la sezione si ha I = 1,2 A e R = 8,3 Ω.