Circuiti elettrici

Appunto inviato da lupacchiotto85
/5

Relazione su circuiti elettrici, aperti-chiusi, funzionamento amperometro-voltmetro, tester. (5 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

Alessandro Rovera Classe 2A ITIS Verzuolo 28-03-2001 Relazione n Alessandro Classe 2A ITIS Verzuolo 28-03-2001 Relazione n.
7 CIRCUITI ELETTRICI In generale, un circuito elettrico ?ostituito da un insieme di conduttori connessi l'uno all'altro in modo continuo e collegati ai poli di un generatore. La corrente passa nei conduttori nel verso convenzionale che va dal polo positivo al polo negativo del generatore. Un circuito si dice aperto (interruttore aperto) quando non passa corrente; chiuso (interruttore chiuso) quando passa corrente. circuito aperto circuito chiuso Circuiti in serie e in parallelo Un circuito si dice in serie quando i componenti, la batteria, l'interruttore e le lampade formano un percorso unico; se si verifica un'interruzione le lampade si spengono. Il collegamento in serie consiste nell'unire il polo negativo, ad esempio di una pila, con quello positivo di una seconda e cos?ia.
In un circuito in serie tutti gli elementi sono percorsi dalla stessa corrente. Un circuito si dice in parallelo quando si divide in rami, se avviene un'interruzione in un ramo del circuito, la lampada di quel ramo si spegner?ma la corrente continuer? fluire nell'altro ramo, mantenendo accesa la relativa lampada. I conduttori sono attraversati da correnti diverse, ma alle loro estremit? applicata la stessa differenza di potenziale. Il collegamento in parallelo consiste nel collegare insieme tutti i poli positivi da una parte e tutti i negativi dall'altra. Amperometro e Voltmetro La forza che spinge le cariche in un circuito ?la tensione o differenza di potenziale. Si misura in volt (V) con un voltmetro e si inserisce in parallelo in un circuito. L'Intensit?ella corrente elettrica (la quantit?i carica che passa in un circuito), si misura in ampere (A). Lo strumento che la misura si chiama amperometro e si inserisce in serie in un circuito. Misurazioni con l'amperometro Inserendo l'amperometro in un circuito in serie, in un punto qualsiasi si trova un certo valore di intensit?i corrente; ponendo poi lo strumento in un altro punto qualsiasi del circuito si trova lo stesso valore di intensit? quindi: l'intensit?ella corrente elettrica ?guale in tutti i punti di un circuito in serie. Inserendo poi l'amperometro in un circuito in parallelo si pu?tare che la corrente che attraversa il generatore viene frazionata dai conduttori, quindi: la corrente che attraversa il generatore ?ari alla somma delle correnti che attraversano ciascuno dei rami in parallelo del circuito. Misurazioni con il voltmetro Inserendo il voltmetro ai capi di ciascun conduttore collegato in parallelo, si pu?tare che ?pplicata la stessa differenza di potenziale. Tutti i conduttori hanno infatti le estremit?n comune. Misurazioni con il tester (multimetro digitale) Il tester ?no strumento elettrico per la misurazione di differenza di potenziale (tensione), correnti, sia continue sia alternate, di resistenze, capacit?frequenza e anche di temperatura. Boccola “COM” per l'inseriment