Energia potenziale elettrica e legge di Ohm

Appunto inviato da littleloststar
/5

Domande e risposte sul potenziale elettrico, intensità, I e II legge di Ohm (1 pagine formato doc)

ENERGIA POTENZIALE ELETTRICA E LEGGE DI OHM

1.

Definisci la grandezza fisica potenziale elettrico specificando la sua unità di misura nel sistema internazionale. Si definisce POTENIALE ELETTRICO quella energia insita in un corpo in virtù della sua posizione. Quando la carica si muove di passa da energia potenziale a energia cinetica, in quanto vi è un lavoro ( L=F*s). L’energia muovendosi da un punto A ad un punto B crea una differenza di potenziale( affinché ci sia un passaggio ci deve essere una precisa differenza di potenziale) detta TENSIONE,ed è uguale al lavoro fratto la carica di prova +q
VA-VB= L/q l’unità di misura presa in considerazione è il VOLT ( joule fratto coulomb)

Energia cinetica e potenziale: definizione e formule

ENERGIA POTENZIALE ELETTRICA UNITA' DI MISURA

2.

Definisci la grandezza fisica intesità di corrente elettrica specificando la sua unità di misura nel sistema internazionale. Per intensità si intende quella quantità di carica ΔQ che passa attraverso una sezione di un conduttore nell’intervallo di tempo Δt. Se l’intervallo di tempo aumenta, la quantità di carica diminuisce. ΔQ non è un vettore ma una carica anche se ha un verso. La formula che la esprime è i = ΔQ/Δt = Coulomb fratto secondi = AMPERE (A)

3. Enuncia la prima legge di Ohm specificando l'unità di misura di tutte le grandezze che compaiono nella formula che esprime tale leggeOhm fece un esperimento con un conduttore al cui interno venne posto un AMPEROMETRO. Ohm raddoppiò la differenza di potenziale con due batteria notando che l’intensità aumentava. L’intensità quindi è direttamente proporzionale alla differenza di potenziale
I = ΔV / R  I = 1/R * ΔV in cui 1/R è la costante di proporzionalità.

Tipi di energia: riassunto

ENERGIA POTENZIALE ELETTRICA DI UN SISTEMA DI CARICHE

4. Enuncia la seconda legge di Ohm specificando l'unità di misura di tutte le grandezze che compaiono nella formula che esprime tale legge. La seconda legge di Ohm studia la resistenza,ovvero l’attrito che la carica trova nel filo conduttore,che è direttamente proporzionale alla lunghezza del filo e inversamente proporzionale all’area della sezione del filo stesso. Quindi : R= p * L/A in cui p ( ro) è la costante di resistività che dipende dal materiale. Più il filo è lungo più la resistenza è maggiore; più è grande la sezione più la resistenza è piccola; più la sezione è piccola più la resistenza p grande. Si esprime in metri / ampere.