Pressione dell'aria e dei fluidi

Appunto inviato da aresre
/5

Breve relazione su alcuni esperimenti di laboratorio relativi al fenomeno della pressione atmosferica e dei liquidi (2 pagine formato doc)

Oggi 13/01/2006 la mia classe 3^ C Scientifico Ambientale ha assistito a esperimenti di laboratorio riguardanti la pressione dell'aria e dei fluidi.
Le esperienze da noi fatte sono state sette, le prime cinque erano sull'argomento dell'aria e quindi sulla pressione atmosferica.
  • Il primo esperimento richiedeva l'utilizzo dello strumento che utilizzò Otto Von Guericke per dimostrare il fenomeno della pressione atmosferica, ovvero gli emisferi di Magdeburgo. Per questo esperimento abbiamo dunque utilizzato due emisferi di 9 cm di diametro che potevano essere congiunti a tenuta d'aria grazie ad una guarnizione in gomma; uno dei due emisferi aveva un rubinetto per l'aria ed un raccordo d'aspirazione il quale veniva collegato tramite un tubo flessibile ad una pompa per vuoto. Dopo aver chiuso il rubinetto è stata messa in funzione la pompa per vuoto per un po', successivamente si era sviluppata una forza tale che i due emisferi non potevano essere separati neanche con l'ausilio di due ragazzi che hanno verificato di persona l'esperienza; in seguito è stato aperto il rubinetto e l'aria è entrata e i due emisferi si sono separati.
  • Il secondo esperimento, il Crepavesciche, riguardante anch'esso la pressione atmosferica è stato preso un bicchiere con sotto un forellino per togliere l'aria, quindi il bicchiere è stato coperto con una pellicola fissata bene al bordo, poi è stata azionata la pompa, di conseguenza per la pressione dell'aria esterna la pellicola si è rotta perchè togliendo l'aria all'interno del bicchiere l'aria grava sulla pellicola che si rompe.
  • Il terzo esperimento era un palloncino che conteneva pochissima aria ed era legato con un nodo all'interno di una campana di vetro, all'interno della quale poco a poco l'aria veniva tolta e si poteva vedere che il palloncino man mano si gonfiava sempre di più; successivamente mentre si apriva il rubinetto per far entrare l'aria il palloncino si sgonfiava fino a raggiungere la dimensione iniziale.