Sistema nervoso autonomo

Appunto inviato da ilaria9105
/5

Il sistema nervoso simpatico e parasimpatico in fisiologia (2 pagine formato doc)

IL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO:
E’ definito anche sistema nervoso vegetativo o viscerale, perché controlla gli organi interni e la vita vegetativa, quella non soggetta al controllo volontario.
E’ diviso in sistema nervoso simpatico ( ortosimpatico ) e parasimpatico. Queste due branche sono separate anatomicamente ma spesso non possono essere distinte facilmente considerando gli effetti che hanno sugli organi bersaglio.
Il sistema PARASIMPATICO, solitamente, è attivo quando un soggetto è rilassato: controlla le attività quotidiane e la digestione. L’ORTOSIMPATICO, invece, si attiva in caso di stress o di una potenziale minaccia.
Può attivarsi a livelli massimi e coinvolgere praticamente tutti i distretti corporei oppure attivarsi ad un livello minore e coinvolgere soltanto alcuni organi. In ogni caso viene inattivata la digestione e il sangue fluisce verso i muscoli scheletrici.


Il sistema nervoso autonomo è connesso al sistema endocrino e regola funzioni vitali come la temperatura corporea, la respirazione, il battito cardiaco e il bilancio idrico.
La maggior parte degli organi interni è soggetta al controllo antagonista delle due branche del sn autonomo: una è eccitatoria e una è inibitoria. 


Esistono, però, delle eccezioni. Ad esempio le ghiandole sudoripare e il muscolo liscio dei vasi sono soggetti al solo controllo del sistema simpatico e quindi vengono regolati aumentando o diminuendo la scarica. Altre volte le due branche possono cooperare per arrivare ad un’azione comune.